MASSERIA VERDUZIO: UN PÒ DI NUMERI E UNA DOMANDA

Redazione

MARIGLIANO - Il giorno 22 ottobre scorso la cisterna interrata di Masseria Verduzio è stata rimossa alla presenza delle autorità cittadine (ormai ex). In attesa di quanto dichiarato dal Settore Ambiente del Comune di Marigliano cioè "dei prelievi a monte ed a valle dell'area dove è stata rinvenuta la cisterna al fine di verificare lo stato del suolo…… in base all'esito delle analisi verranno predisposti eventuali piani di bonifica" e tenendo da parte le considerazoni sui campioni prelevati e sui successivi risultati, sembra interessante ragionare un pò sui numeri e sulle misure che riguardano l'area dell'ex cava, ossia di Masseria Verduzio.

In allegato potete osservare una imagine aerea della zona (l'area della cava è evidenziata con un tratto rosso), ripresa in maggio 2008, cioè quando la cisterna (evidenziata dal cerchietto rosso) era stata già dissotterata: osservare questa foto consente a tutti, anche a quelli che sul posto non sono mai stati, di effettuare un confronto visivo tra le dimensioni della cisterna e quella della cava dove è stata interrata: viene da dire "ma quanto è piccola la cisterna rispetto alla cava!".

Traduciamo ora questa sensazione in numeri: l'area dell'ex cava ha delle dimensioni, arrotondate per difetto di circa 100 x 250 metri (ma non è improbabile che l'area sottoposta ad estrazione in passato sia ben più vasta di quella oggi osservabile) mentre, sulla base di quanto riportato dai siti web cittadini e dai giornali che si sono interessati alla vicenda, le dimensioni della cisterna dovevano essere di 4m x 1,5m circa, per una capacità di 10.000 litri circa: allora si trova conferma della sensazione visiva e viene da pensare "ma allora era veramente piccola la cisterna rispetto all'area della cava!"

A questo punto la mia domanda è molto semplice: ma siamo proprio sicuri che nessun'altra cisterna o fusto o altro "rifiuto" sia stato nascosto in quel luogo? Ma il Commissariato alle Bonifiche (ormai sarebbe meglio chiamarlo "alle Rimozioni"), l'ARPAC, il Settore Ambiente del Comune di Marigliano, gli ormai ex Sindaco e Assessore all'Ambiente si sono posti questa domanda? E i consiglieri comunali, sia quelli rimasti fedeli al sindaco sia quelli che lo hanno sfiduciato (dopo lunghe e tribolate passioni personali e mossi dai più nobili ideali) si sono posti questa domanda? E i nostri politici regionali e nazionali, che in questi giorni hanno ci hanno deliziato con il loro sfoggio di cultura animale e di storia militare, si sono posti questa domanda?

La risposta, ammesso che qualcuno si sia mai adoperato per trovarne una, sarebbe stata abbastanza interessante per i cittadini, molto più che le tristi storie di cui stiamo sentendo in questi giorni: i tavolini del pub, l'incarico all'amico, il parente fatto assumere qua e la, le omelie sulla moralità e sugli ideali politici.

Salvatore De Riggi
P.s.
ricordo a tutti che quando si doveva predisporre il sito di stoccaggio a Boscofangone, i tecnici specializzati furono fatti correre da Roma per investigare il sito alla ricerca di fusti sotterrati solo perchè qualcuno aveva detto che forse c'era qualcosa....qui è stata trovata una cisterna ma i tecnici nessuno li ha chiamati!

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore