CASALNUOVO: FRUTTIVENDOLO ARRESTATO

Redazione

CASALNUOVO - Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Queste le accuse che sono state formulate per il quarantottenne fruttivendolo Antonio Di Costanzo, del luogo, definito, dagli inquirenti, già noto alle forze dell’ordine, che è stato arrestato dai carabinieri della locale tenenza, nell’ambito di operazioni coordinate dalla Compagnia di Castello di Cisterna, al comando del Capitano Orazio Ianniello.

 Su segnalazione telefonica, i militari dell’Arma sono intervenuti per sedare una lite tra condomini, scoppiata in Via Nazionale delle Puglie. Giunti sul luogo, i carabinieri hanno notato un gruppo di persone che discutevano animatamente. Hanno effettuato degli accertamenti. D’improvviso, però, Antonio Di Costanzo ha afferrato una cassetta di legno che era in terra, tentando di lanciarla contro una donna, con cui stava litigando.

Un carabiniere ha cercato di fermarlo. L’uomo non ha, così, esitato a scagliare lo stesso oggetto contro il militare e a spintonarlo, facendolo cadere e facendogli riportare una contusione, fortunatamente guaribile in tre giorni. A questo punto, gli uomini della Benemerita non hanno potuto fare altro che ammanettare il quarantottenne, finito in camera di sicurezza in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250