Mariglianella, il Sindaco Felice Di Maiolo regala 4 borse di studio.

Redazione

MARIGLIANELLA -  Sabato sera si è svolta la serata conclusiva delle Manifestazioni organizzate dall’ Istituto Comprensivo “G. Carducci” di Mariglianella sotto la direzione del dirigente scolastico Dott.ssa Giovanna Afrodite Zarra,con la rappresentazione del Musical “Streetlight”. Nell’occasione si è proceduto anche alla premiazione degli alunni particolarmente meritevoli del III anno della Scuola secondaria di I grado dell’I.C. Carducci con l’assegnazione di una Borsa di studio elargita dal Sindaco, a titolo del tutto personale, e intitolata al prof. Ernesto Castaldo, già docente presso Istituto scolastico e scomparso nel novembre del 2002. Sono risultati vincitori gli alunni Tullio Cira III A, Delle Cave Debora III B, Mignone Davide III C e Levi Anna III D a ciascuno dei quali è andata la somma di euro 250,00.

Hanno preso la parola il parroco Don Ginetto De Simone, il primo cittadino Felice Di Maiolo, l’Assessore all’Istruzione e al Bilancio Arcangelo Russo e l’Assessore alle Politiche sociali Luisa Cucca.
Il parroco ha messo in evidenza la trasformazione nell’ultimo triennio del Progetto Estate Ragazzi che con la collaborazione dell’Istituzione scolastica ha assunto un profilo più culturale e formativo.

Successivamente l’Assessore Russo ha affermato che uno degli obiettivi fondamentali dell’Amministrazione Comunale di Mariglianella è la diffusione della cultura attraverso la collaborazione sempre più stretta e fattiva con l’Istituzione scolastica e le Associazioni culturali presenti sul territorio. Ha tracciato, inoltre, sinteticamente il profilo umano, educativo e professionale del Prof. Castaldo conosciuto direttamente in quanto suo alunno. Conclude gli interventi, relativi alla premiazione delle eccellenze, il Sindaco Felice Di Maiolo congratulandosi con i vincitori e affidando ai numerosi cittadini presenti le seguenti parole: …..La decisione di intitolare il premio al caro Prof. Ernesto Castaldo è scaturita dal fatto che è stato un grande uomo, eccellente padre, pregevole insegnante, ma soprattutto incomparabile amico; ha dedicato la sua vita ai giovani come voi, perché, sono sicuro, prima di noi tutti, aveva intuito che il miglior modo per “ESSERE”, era quello di crescere con i giovani e per i giovani.

Sono convinto, oggi più che mai, del fatto che, la preparazione, lo studio, l’impegno, la dedizione, rappresentino il presupposto indispensabile, per raggiungere quei traguardi, che non hanno affatto la parvenza di essere veri, semplicemente perché, sono veri.
Voi giovani, siete continuamente compulsati da input fasulli e deleteri, che vi allontanano dal sacrificio e dall’impegno, elementi quest’ultimi, che bisogna conoscere e praticare, per poter aver successo nella vita.
D’altro canto, noi adulti, dobbiamo fare la nostra indispensabile parte: le famiglie hanno un ruolo centrale nella crescita dei giovani, innanzitutto sotto il profilo educativo ed ancora poi, per la trasmissione di valori quali: il rispetto, l’amore e la condivisione.

Dobbiamo puntare sulla scuola, sulla nostra scuola, che forma, che sviluppa, che forgia quelle menti che, possano poi, un domani, offrire quel dovuto e doveroso contributo, a se stessi e allo sviluppo della nostra società.
Il conferimento della borsa di studio, ai vostri quattro amici che hanno conseguito il titolo di licenza media, deve rappresentare per tutti quanti voi, uno sprone a fare sempre meglio e sempre di più: questo è il segnale, questo è il monito che noi adulti dobbiamo lanciare, e che voi ragazzi dovete recepire.
Avete la fortuna di avere un Dirigente scolastico come la dott.ssa Giovanna Afrodite Zarra ed un corpo docenti di primo ordine.
 
Agli alunni ancora frequentatori di questo istituto dico: imparate quanto possibile, approfittate delle loro professionalità, che oggi vi assicuro, sono difficili trovare altrove.
Spero di poter, al più presto, celebrare un’eccellenza di questa nostra Mariglianella, che sia, indiscutibilmente riconosciuta, a livello nazionale ed internazionale.
E’ con questo messaggio di speranza, e con cosciente convinzione, che mi auguro, possano nascere, dal grembo della nostra Mariglianella, uomini e donne, in grado di eccellere nella vita e nel lavoro, e che, costituiscano momento di vanto e di orgoglio per l’intero nostro territorio”.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore