MARIGLIANELLA, GIOVANNI RUSSO: LO FARETE IO LO SO

Redazione

Sull’aggressione delle due sorelle Anna e Carlotta, picchiate selvaggiamente dai ladri con i quali si sono trovate faccia a faccia sull’uscio della propria casa, interviene il sindaco Giovanni Russo. Il primo cittadino in un manifesto murale invita i propri concittadini a collaborare e a fornire alle forze dell’ordine anche in forma anonima qualche notizia che possa in qualche modo aiutare le forze dell’ordine a risalire all’identità dei malviventi.

“Lo farete: io lo so”. Si intitola così il manifesto con il quale Giovanni Russo vuole in qualche modo scuotere le coscienze e far sentire a Carlotta e ad Anna, la sorella più anziana ricoverata in ospedale con un trauma facciale, rottura di diverse costole ed ematomi ed ecchimosi, la propria solidarietà.

Ecco il testo: “Carissimi concittadini, lunedì sera due nostre concittadine sono state aggredite dai ladri sorpresi a rubare nella propria abitazione. Picchiate e malmenate per aver avuto il solo torto di sorprendere i balordi sull’uscio di casa. Si tratta di un episodio deplorevole che va duramente condannato non solo con le parole, ma anche con i fatti. E’ per questo che vi chiedo di collaborare con le forze dell’ordine che prontamente si sono attivate nelle ricerche per assicurare i malviventi alla giustizia. Quanto è accaduto poteva capitare ad ognuno di noi: i malviventi sono entrati in azione senza preoccuparsi del pericolo di essere visti e sono andati via, dopo aver tramortito due persone con la stessa disinvoltura.

Eppure non erano nemmeno le 20 e via Materdomini a quell’ora non è certo deserta. Hanno sfidato l’intera comunità, hanno offeso il nostro senso di legalità e deriso il valore della solidarietà. Di fronte a tanta prepotenza non possiamo restare inermi. Dobbiamo proteggere la nostra dignità e la serenità delle nostre famiglie. Per questo sono certo che chiunque pensi di poter fornire qualche particolare utile alle indagini dei carabinieri lo farà senza esitazione. Lo farete. Io lo so!”.


Anna il 5 gennaio aveva anche partecipato alla manifestazione contro le mafie in ricordo di Miriam Makeba, organizzata a Mariglianella dall’associazione Federcasalinghe, coordinata da Anna Monda e dal laboratorio artistico culturale Carlo Carafa, così come altre centinaia di concittadini che dicono basta alla violenza che sta assediando la cittadina di Mariglianella.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore