San Vitaliano, A.M.I. l’energia verde? Usala!

Redazione

Presentato a San Vitaliano (NA) il progetto “Azionariato Mega Impianto" promosso da Energesco con il patrocinio di Ener
Proposta per l'installazione di un impianto fotovoltaico da un megawatt da realizzarsi con una società mista costituita mediante pubblica sottoscrizione

Il futuro di San Vitaliano, in provincia di Napoli, si tinge di verde: con l’energia rinnovabile si rispetta l’ambiente e si risparmia sulle bollette. “A.M.I. l’energia verde?”, il nuovo progetto promosso da Energesco e patrocinato da Ener, bussa alle porte del comune di San Vitaliano. La proposta consiste nella realizzazione di un impianto fotovoltaico da un megawatt, tramite la costituzione di una società mista tra Energesco, aziende locali, amministrazione e cittadini.

Un investimento di circa cinque milioni e mezzo di euro, i cui primi beneficiari saranno proprio i residenti di San Vitaliano: “Con il progetto A.M.I. – dice il prof. Marcello Trento, presidente di Ener, intervenuto ieri sera all'incontro pubblico con l'amministrazione – per la prima volta i cittadini non subiranno una scelta dell’amministrazione, poiché saranno i primi a decidere. L’articolo 2333 del Codice Civile – sottolinea Trento – permette di costituire una S.P.A. attraverso un bando pubblico.

 Il promotore, in questo caso, sarà Energesco che si impegnerà a costruire la centrale fotovoltaica. Tutti i cittadini del Comune potranno comprare delle azioni, del valore massimo di 500 euro. Sono invitate a partecipare anche le aziende del territorio. Il Comune potrà acquistare delle quote, rimanendo però socio minoritario. Tutti gli investitori otterranno un utile, quasi certo, di circa l’11 per cento”. “I pannelli fotovoltaici – precisa il dott. Franco Mele, direttore commerciale di Energesco – saranno installati lontani dal centro cittadino, in un sito da bonificare o addirittura sulle serre”.

Al convegno, presente anche il primo cittadino di San Vitaliano Antonio Falcone: “Mi viene in mente – dice il sindaco, commentando l’utilizzo delle energie rinnovabili – l’uomo delle caverne che per produrre energia strofinava le pietre le une con le altre. L’uomo, oggi, ha libertà di scelta: può decidere come produrre le energie di cui necessita e deve farlo con consapevolezza”. Con il progetto A.M.I., il comune di San Vitaliano può fare la sua scelta. Può decidere di accogliere sul suo territorio una centrale fotovoltaica, dicendo un no deciso all’inquinamento.

Sarà l’amministrazione a decidere, nei prossimi giorni, se accettare la proposta di Energesco sottoscrivendo un protocollo d’intesa. Ma San Vitaliano ha già mosso i primi passi verso l’energia pulita: “A breve, su tutte le strutture pubbliche – spiega Luigi Coppola, assessore alle politiche energetiche – saranno installati pannelli fotovoltaici. Inoltre siamo stati tra i primi comuni dell’agro-nolano ad aderire al precedente progetto promosso da Ener “100 impianti per 100 comuni”, per installare appunto sul territorio 100 impianti fotovoltaici di piccolo taglio”.

 Rispettare l’ambiente è stata da sempre la missione del suo mandato di assessore: “Sono stato proprio io – conclude Luigi Coppola – a volere e chiedere di istituire la delega alle politiche energetiche, nella precedente amministrazione questa carica non esisteva. Non a caso il mio primo impegno è stato organizzare un convegno di sensibilizzazione sul risparmio energetico ed idrico. Successivamente ho presentato un piano per predisporre il riciclo delle acque reflue in tutte le nuove costruzioni del Comune”.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250