Scisciano, un bicchiere di vino cotto contro il mal di cuore

Redazione

SCISCIANO – Un bicchiere di vino cotto contro il mal di cuore. Secondo una ricerca dell’Università di Teramo, nella tradizione contadina il vino cotto è stato sempre considerato un prodotto quasi terapeutico.

 Di questo e di altro si parlerà durante la due giorni della “sagra p’zett e vin cuott” organizzata dal circolo polivalente San Martino di Scisciano per Sabato 7 e domenica 8 novembre. Nel corso della due giorni assaggi dei sapori della sagra: tagliatelle alla boscaiola, ragù della nonna, fagioli alla puveriello. Ma anche stoccafisso con pomodoro, bvaccalà fritto, carne argentina e l’immancabile p’zzetta e vin cuott.

 Poi esposizioni di artigiani ceramisti, del legno, ferro e rame; artisti di strada e la sfilata delle vespe e lambrette d’epoca prevista per domenica mattina. La presentazione della tredicesima edizione della sagra, si terrà invece domani (venerdì 6) con un convegno dal titolo: p’zzett: prodotto tipico della tradizione contadina tra storia e radici culturali di un territorio e vedrà la partecipazione dell’onorevole Paolo Russo, del Consigliere regionale Sorrentino, dell’assessore provinciale Giuseppe Caliendo, dell’avv. Cimmino dell’ordine dei periti agrari della Provincia di Napoli e del Sindaco di Scisciano Patrizio Napolitano.

Modera il Giornalista Nello Fontanella. Introduce il presidente del circolo polivalente Enzo nava.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Napoli Club Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250