Saviano, progetto Regi Lagni Giardini d’Europa

Redazione

SAVIANO – Parte da Saviano il progetto “Regi Lagni Giardini d’Europa”. La società ARPAP Multiservizi ha concluso il monitoraggio dell’intera asta dei Regi Lagni che attraversa il Comune di Saviano. Sono stati individuati gli scarichi, le immissioni e i rifiuti presenti nel letto degli alvei Santa Teresella, Santa Teresa e Somma che attraversano per 10 km il territorio comunale.

 Si conclude così la prima fase del progetto finanziato dalla Regione Campania che coinvolge in questa prima fase ben 26 Comuni delle Provincie di Caserta e di Napoli che hanno già sottoscritto il protocollo d’intesa con l’Ente di Via Santa Lucia e il consorzio di bonifica inferiore del Volturno. Ora si passa alla fase successiva con il prelievo dei rifiuti che sono stati campionati dalle cinque squadre della multi servizi dell’Arpac che hanno operato sul territorio del Comune di Saviano.

 Il responsabile dott. Monetti ha illustrato al Sindaco, all’assessore Sasso e al Consigliere Nardi il lavoro svolto e la tipologia di interventi effettuati per la individuazione di scarichi e immissioni e la caratterizzazione dei rifiuti giacenti nel letto dell’alveo.
“Un intervento senza precedenti – spiega il Sindaco Rosa Buglione – Saviano entra nel progetto Regi lagni della Regione Campania, seguito dall’assessore all’agricoltura Gianfranco Nappi che ha fortemente creduto in questo progetto.

Ci vorrà tempo, ma l’importante era partire. Grazie quindi alla Regione e all’Assessore Nappi, a breve puliremo tutto il tratto dei regi lagni per poi passare alla fase conclusiva con la piantumazione di alberi e fiori lungo tutto il perimetro, costruendo così una naturale barriera contro gli sversamenti abusivi e un nuovo percorso eco-sostenibile. Insomma un primo pezzo del grande mosaico denominato regi lagni giardini d’Europa”
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore