Associazione Nazionale delle Città in Gioco: il Comune di Saviano eletto nel Consiglio direttivo insieme alla Città di Torino.

Redazione

Il Comune di Saviano entra nel Consiglio direttivo dell’Associazione Nazionale Città in Gioco, Gio.Na. L’elezione è avvenuta ieri nel corso dell’assemblea ordinaria di Gio.Na che si è tenuta a Torino presso ITER (istituzione torinese per una educazione responsabile). Con il Comune di Saviano, rappresentato dal Sindaco prof.ssa Rosa Buglione, è stato eletto anche il Comune di Torino rappresentato dall’Assessore alle risorse educative della Città di Torino Giuseppe Borgogno.

L’ingresso dei due Comuni è stato votato all’unanimità dai presenti ed aventi diritto al voto, dopo l’allargamento del direttivo da 7 a 9 membri. <<Sono molto soddisfatta – ha commentato il Sindaco Rosa Buglione subito dopo la votazione – il gioco, oltre ad essere uno strumento per educare è un elemento importante di ognitempo e di ogni cultura, portatore di modelli e di valori, rappresenta lo specchio nel modo di essere e di pensare della società nella quale si vive. Ora ci aspetta un anno intero di lavoro per preparare le iniziative in occasione della giornata mondiale del gioco da inserire nell’ambito delle manifestazioni Italia 150>>.

Il nuovo Consiglio direttivo dell’associazione risulta ora così composto: Provincia di Pesaro e Urbino; Città di Torino, Città di Udine, Comune di Collegno, Comune di Jesi, Comune di Bergantino, Comune di Saviano, Comune di Siano e Comune di Ostuni. Il Consiglio direttivo ha poi eletto presidente il Sindaco di Udine Furio Hensel.


Saviano
è socio fondatore dell’associazione Gio.Na, nata nel 2002, che si propone di coordinare le amministrazioni che hanno scelto di investire su quella risorsa preziosissima che è il gioco, "un’occupazione per se stessa piacevole e che non ha bisogno di altro scopo che se stessa”, nelle parole di Kant (dalla Critica del Giudizio). Il gioco, nelle sue molteplici forme e attività (ludoteche, tornei, musei, attività educative e di formazione, centri gioco, feste…), è un elemento chiave della qualità della vita e una risorsa spesso non abbastanza valorizzata.

Dopo l’assemblea si è tenuto il convegno “chi ha rubato la marmellata”, seminari per rilanciare la riflessione su alcuni temi educativi importanti, dalla valorizzazione del gioco e dell’animazione ludica, ad un confronto su un modo nuovo di fare educazione ambientale,alle diverse dimensioni della creatività e dell’immaginario infantile e adolescenziale. Nel suo intervento “le buone prassi nelle città e nei piccoli comuni” Amilcare Acerbi direttore di Gio.Na, consulente del comitato Italia 150 di Torino per la sezione scuola e didattica e coordinatore pedagogico dei servizi educativi di Pavia, Cremona, e Torino, ha illustrato le peculiarità dei carnevale di Saviano.
Al termine dei lavori dell’assemblea, il Sindaco Rosa Buglione ha donato all’assessore Borgogno un cesto di prodotti tipici della terra napoletana, oltre a materiale promozionale del carnevale savianese.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore