Acerra, sequestrato un opificio abusivo

Redazione

ACERRA - Sono stati i carabinieri della caserma cittadina con i loro colleghi dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Castello di Cisterna del Capitano Orazio Ianniello a scoprire un opificio abusivo in contrada San Giovanni.

 Dopo aver eseguito controlli, i militari dell’Arma hanno denunciato 5 cinesi (4 uomini e una donna), tutti domiciliati in zona, tutti ritenuti responsabili di contraffazione, di ricettazione, di violazione alla normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro ed in materia di tutela dell’ambiente: sono stati sorpresi in un appartamento adibito a laboratorio, mentre erano intenti a confezionare giubbotti di pelle, con il marchio falso di una nota casa di abbigliamento; l’appartamento e’ stato sequestrato, insieme a 5 macchine per cucire e 60 giubbotti.

Nel corso di approfondimenti sulla posizione degli stranieri in Italia, e’ risultato che uno dei cinesi non aveva ottemperato a decreto di espulsione emesso il 09luglio 2009 dal Questore di Caserta. L’extracomunitario e’ stato, quindi, arrestato e trattenuto in attesa di rito direttissimo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250