ACERRA: INSTALLATI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Redazione

ACERRA - Per prevenire il vergognoso fenomeno delle discariche abusive e quello della combustione illecita dei rifiuti nelle strade meno trafficate, la Provincia di Napoli ha iniziato ed avviato, sull'appoggio del gruppo Finmeccanica, la realizzazione di un moderno sistema di videosorveglianza, basato su telecamere intelligenti e lettori ottici, così da consentire alle forze dell'ordine di controllare e monitorare vaste aree del territorio dei rispettivi comuni d'appartenenza. Anche quello di Acerra, non di certo estraneo a vedere sollevarsi improvvise fumate nere dalle zone periferiche della città, è perciò stato coinvolto nell'iniziativa del SIMA (Sistema Integrato di Monitoraggio Ambientale).

Il sistema, oltre a permettere il monitoraggio del territorio in tempo reale permetterà di effettuare il controllo degli accessi e la lettura ottica delle targhe dei veicoli, segnalando così alle sale operative delle forze dell'ordine, attraverso allarmi acustici e visivi, il transito di veicoli sospetti segnalati in una o più "black list".

Attualmente parlando, i lavori sono all'incirca al 50% e saranno presto portati a termine. La rete, espandibile su tecnologia wireless, sarà composta a progetto ultimato di 33 telecamere (100 in totale, considerando anche gli altri comuni, secondo le affermazioni di Lucia Rea, Dirigente Politiche per la Legalità e la Sicurezza della Provincia) ad alta risoluzione, distribuite su 11 siti critici quali l'Aerea di Settembre SP21 dell'Asse Mediano, del Lagno Gorgonie, la zona circostante il Molino Vecchio e l'Inceneritore non ancora in funzione. Tanto per dare qualche esempio.

"Con l'utilizzo della moderna tecnologia, il progetto consentirà di aumentare la sicurezza sostenibile di Acerra", ha dichiarato il Sindaco Espedito Marletta assieme l'assessore alla Tutela Ambientale, Andrea Piatto. Un passo in più verso la Legalità in Campania, essenzialmente. Se tutto andrà come previsto, certo.

Annamaria Bianco

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore