SANT'ANASTASIA: AVEVANO BOMBE CARTA NELL'AUTO

Redazione

SANT’ANASTASIA – Durante un servizio di controllo alla circolazione stradale i carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna al comando del Capitano Orazio Ianniello hanno rinvenuto e sequestrato materiale esplodente. Contestualmente, tre persone sono state arrestate. Per detenzione e porto di materiale esplosivo in condizione di estremo pericolo, martedì scorso, intorno all’una di notte, sono finiti in manette, in flagranza, il diciottenne napoletano Carmine Onorato, il ventiquattrenne napoletano Tommaso Cerqueto e un napoletano diciassettenne.

 I carabinieri hanno imposto l’alt per accertamenti ad una Fiat 500. Il conducente della vettura (Onorato), alla vista dei militari dell’Arma, ha arrestato bruscamente la corsa e ha fatto inversione di marcia per tentare la fuga, nell’intento di sottrarsi ai controlli. Gli uomini della Benemerita si sono lanciati, quindi, all’inseguimento dell’auto. La vettura è stata bloccata. I tre occupanti sono stati identificati e perquisiti. Anche il veicolo è stato perquisito.

 I carabinieri hanno rinvenuto nel bagagliaio, occultati sotto ad alcuni indumenti, un sacchetto di plastica contenente nove bombe-carta di fabbricazione artigianale, del peso di 100 grammi ciascuna, nonché altri tre ordigni esplosivi, sempre artigianali, del peso di 50 grammi ciascuno. Il materiale esplosivo è stato sequestrato ed è stato affidato agli artificieri del Comando Provinciale di Napoli per la classificazione e la successiva distruzione. La Fiat 500 è stata egualmente sequestrata. Cerqueto è finito a Poggioreale, Onorato ai domiciliari nella sua abitazione, il minorenne a Nisida.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore