CHIEDONO UNA TANGENTE DI 2000 EURO. ARRESTATI

Redazione

CIMITILE - Arrestati due giovani. Raffaele Lieto e Raffaele Furino sono finiti in manette ad opera dei carabinieri della locale stazione, nell'ambito di attività coordinate dalla Compagnia di Nola al comando del Capitano Gianluca Piasentin, su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Secondo indagini dei militari dell'Arma avrebbero chiesto una tangente ad un imprenditore casertano, che si stava occupando di lavori di riassetto alla scuola media statale "Guadagni" di Cimitile. Con gli accertamenti posti in essere dagli uomini della Benemerita sarebbero, tra l'altro, emersi collegamenti di entrambi con il clan di Marcello Di Domenico, detto 'o marciulliano, operante nel Nolano.

Esattamente, tentata estorsione aggravata e continuata, l'accusa formulata a carico dei due arrestati, per una vicenda che avrebbe avuto inizio nell'estate scorsa con una richiesta di denaro di circa 2000 euro, in cambio della promessa di lascia proseguire tranquillamente l'attività edile. Attraverso ripetuti servizi di monitoraggio, di osservazione e di pedinamento, sono stati, infine, arrestati i due giovani.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250