Renato Di Rocco incontra la “Tranchese Cycling” di Brusciano e visita la “Magnum” di Marigliano

Redazione

 Lunedì scorso è passato per la nostra zona Renato Di Rocco, presidente nazionale della Federazione Ciclistica Italiana e neoeletto vicepresidente dell’Unione Ciclistica Internazionale al rinnovo delle cariche nell’occasione dei Campionati del Mondo di due mesi fa. Di Rocco ha fatto una visita di cortesia, ma anche di riconoscente attenzione, alle emergenti realtà del mondo ciclistico del Sud Italia che tra Brusciano e Marigliano, in provincia di Napoli, offre il positivo connubio tra il gesto atletico, tutto al femminile, con la Tranchese Cycling di Domenico Tranchese, e la realtà produttiva e commerciale, suo sponsor, la trentennale azienda Magnum della famiglia Esposito, fondata dal papà Pasquale e continuata dai figli guidati dal giovane e saggio Geppino.Esposito.

Il cordiale incontro presso la Magnum a Marigliano era simpaticamente affollato di vari rappresentanti dell’associazionismo ciclistico campano con vecchi testimoni e giovani promesse. Le prime ad esultare ed a mettersi in posa per la storica foto ricordo con Di Rocco sono state alcune atlete della Tranchese Cycling: Lucia Auriemma, Sara Di Costanzo, Federica Tranchese e la new entry, Nunzia Amato. In questo periodo la squadra al completo, team manager Domenico Tranchese, vicepresidente Gaetano Di Costanzo, dirigente e curatore del sito web Trancesecycling.net, Antonio Esposito, con il nuovo preparatore atletico Pasquale Cerasuolo sta svolgendo la preparazione invernale presso il Centro Sportivo Delphinia di Castello Di Cisterna. Per loro, dopo la crescita ed i successi di questi anni è previsto, nell’anno 2011, anche il debutto nell’agone ciclistico internazionale.Il presidente FCI  DiRocco  in visita alla Magnum

Il presidente FCI Di Rocco al giornalista Antonio Castaldo che ha seguito l’intera visita ha dichiarato “sincera attenzione al centro sud, una realtà che ci incuriosisce ed alla quale guardiamo con ottimismo. Per questo, raccogliendone i positivi segnali, esprimo l’incoraggiamento e l’apprezzamento per gli sforzi prodotti dalla Tranchese Cycling che raccoglie meritevolmente lusinghieri risultati. Mentre siamo grati al generoso sponsor, l’azienda Magnum, che si distingue in una dimensione nazionale che privilegia calcio e motori e troppo spesso si dimentica del ciclismo. In Italia abbiamo 3800 società ciclistiche, 116.000 tesserati, 12.000 giovanissimi, 68.000 agonisti.

Promuoviamo, col ciclismo, il rispetto dell’uomo e della natura ed al primo posto mettiamo la lotta al doping, per cui auspichiamo la piena uniformità sui controlli mondiali”. Fra i tanti presenti all’incontro vi era l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Brusciano, Francesco D’Amore, ciclista amatoriale, papà del giovane vincitore dei Mondiali di Ciclismo di San Sebastian nell’anno 1997, Crescenzo D’Amore. A seguire, Antonio Granato, direttore sportivo della “Ciclistica Bruscianese”; Nunzio Egizio, presidente della neonata “Pro Bike Team Brusciano”; Antonio Panico e Luigi Terracciano pionieri amatoriali; da Marigliano, Salvatore Ambra, direttore generale degli “Amatori Magnum D’Aniello”; da Pomigliano D’Arco, Felice Esposito, una roccia di ottimismo, che quest’anno ha conquistato con i suoi 60 anni il titolo di Campione Italiano Centro Sud Supergentelmen.

Tutti gratificati da questo incontro, in particolare le giovanissime atlete della Tranchese Cycling che sono tornate a casa assai ricaricate dalle premianti parole di stima, incoraggiamento e fiducia ricevute dal presidente nazionale FCI e vicepresidente del ciclismo mondiale, Renato Di Rocco.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Napoli Club Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250