Da Brusciano in pellegrinaggio a Medjugorie

Redazione

 Il Pellegrinaggio verso la Madonna di Medjugorie nell’ex Iugoslavia, oggi Bosnia-Erzegovina, in pullman dalla partenza di mercoledì 30 settembre al ritorno di lunedì 5 ottobre 2009, coinvolge 300 pellegrini della Diocesi di Nola, fra cui la Comunità Parrocchiale Santa Maria delle Grazie di Brusciano guidata dal Parroco, Don Michele Lombardi.

Fra tanti fedeli uomini, donne, giovani ed anziani, famiglie e comitive di amici, vi sono anche i Consiglieri Comunali di Bruasciano, Nicola Di Maio, Delegato alle Politiche Sociali e Giuseppe Cristiani, Presidente della IV Commissione Consiliare, che con i loro familiari hanno aderito a questo pellegrinaggio ed al percorso di fede comunitario che negli ultimi anni sta rivitalizzando la Comunità Parrocchiale di Don Michele Lombardi, anche grazie al sostegno e incitamento del Vescovo di Nola, Mons. Beniamino De Palma, spesso presente a Brusciano negli incontri di speciali Consigli Pastorali ed Interparrocchiali.

Un segno potente, il vescovo Depalma, lo aveva lasciato nella Comunità tutta durante la Visita Pastorale conclusasi in Consiglio Comunale il 20 dicembre dello scorso anno, alla presenza del Sindaco dott. Angelo Antonio Romano e del Presidente del Consiglio Antonio Di Palma, dei Consiglieri ed Assessori Comunali e tanti rappresentanti dell’associazionismo locale civile e religioso affiancati dal Delegato diocesano per l’Ecumenismo e Decano, Don Giovani Lo Sapio.

Ed ecco ora il Pellegrinaggio guidato da Don Michele Lombardi che nonostante la sua età avanzata resta continua ad essere trascinatore di anime. Fra queste Nicola Di Maio e Giuseppe Cristiani i quali hanno affermato di “partecipare al Pellegrinaggio a Medjugorie innanzitutto come fedeli. Ed intanto noi vogliamo anche attingere da questa esperienza maggiore forza ed ispirazione spirituale per alimentare la nostra responsabile azione, di credenti e rappresentanti politici, in seno al Consiglio comunale e per l’opera di amministratori locali per il bene comune”.

E su questo attualissimo tema il sociologo Antonio Castaldo ha ricordato il recente appello, da Praga, di Papa Benedetto XI, rivolto ai Capi di Stato, ai magistrati, agli imprenditori, ai giornalisti, ai magistrati, ai sindacalisti agli economisti, ai docenti ed agli operatori della sicurezza, ai responsabili della cosa pubblica: “C’è oggi bisogno di persone che siano credibili e coerenti, pronte a diffondere in ogni ambito della società quei principi cristiani ai quali si ispira la loro azione”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore