Brusciano, sfila la bandiera del Giglio Passo Veloce

Redazione

Il Primo Maggio a Brusciano sfila la Bandiera del Giglio Passo Veloce che quest’anno ha scelto l’impegnativo tema della riscoperta di Sorella Nina Lanza (Brusciano 15.8.1907-9.3.1987). La sua vita, con oltre 54 anni trascorsi nell’immobilità a letto, fu votata interamente al Crocifisso ed all’Eucarestia e per questo è stata riconosciuta, nel febbraio scorso, dalla Conferenza Episcopale della Campania, “Serva di Dio”.

L’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco dott. Angelo Antonio Romano, sarà presente alla cerimonia preparata dall’Associazione Passo Veloce per la presentazione delle canzoni ufficiali e dello staff tecnico ed artistico, la band musicale di Castagnini e Caccavale da Nola, i cantanti Franco Di Palma e Felice Parisi, Sebastiano Cerciello detto Zio Bruno, autore della canzone “Sorella Nina”, tutti impegnati, insieme al presidente Alessandro Esposito, al padrino Mario Montella ed alla “Paranza Impero”, nella 134esima Festa dei Gigli di Brusciano.

Intanto, presso la bottega artigiana introdotta dal Consigliere comunale Vincenzo Cerciello, l’ormai maturo Antonio Toppi, 30 anni, una volta incamerato il lungo apprendistato fatto con il valente maestro Filippo Di Pietrantonio, è ora egli stesso a capo della squadra di artigiani per i lavori di costruzione dei pannelli in legno e cartapesta, su progetto di Ferdinando Ianuale “Il Dono di Dio Nina Lanza”, destinati alla vestizione dell’obelisco.

La stessa squadra, composta, insieme a Toppi, da Silvestro Guarino, Luciano Fiore e Sebastiano Ciccone, proclamatisi “Artigiani dell’Impero”, monterà autonomamente l’obelisco per la Ballata dei Gigli, in onore di Sant’Antonio di Padova, domenica 30 agosto 2009.

Il presidente della Commissione Festa dei Gigli e delegato alle Politiche Sociali, il Consigliere comunale Nicola Di Maio, ricorda che “oltre a sfilare con la Bandiera del Giglio Passo Veloce, nella giornata del Primo Maggio, esprimiamo il pensiero solidale al mondo del lavoro ed in special modo ai lavoratori della Fiat che stanno vivendo una drammatica crisi”.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250