BRUSCIANO: MANIFESTO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI PALMA

Redazione

 

 BRUSCIANO - Dopo l’uscita del manifesto del PDL della settimana scorsa a Brusciano, che lo chiamava in causa personalmente, il Presidente del Consiglio Comunale Antonio Di Palma replica con un proprio manifesto chiarendo la sua posizione ed il suo ruolo.

 
 
 
 
 
Ecco il testo:
B A S T A    C O N    I L   Q U A L U N Q U I S M O    P O LI T I C O!
E’ obbligo precisare che il lavoro da me svolto, con trasparenza e imparzialità, è unicamente finalizzato a garantire un giusto equilibrio nell’ambito del Consiglio Comunale! Non sono mai entrato in merito a questioni politiche, contrariamente a quanto, in cattiva fede, sostengono coloro che rappresentano una continuità e un’eredità politica che non ha dato nessun lustro al nostro Paese e che, fino all’ultimo giorno antecedente la campagna elettorale, non sapevano quale vessillo indossare! Evidentemente ci troviamo di fronte a politici d’occasione che, nell’incapacità di mettere in pratica una politica di opposizione seria e innovativa che verta sulla risoluzione di problemi della collettività, si aggrappano ad arroganza e prevaricazione, dedicandosi ad attacchi strumentali e pretestuosi e creando tensioni nel paese! Guarda caso tra le tante problematiche che interessano il nostro comune, focalizzano la loro attenzione su lotti e lottizzazioni, piani industriali e permessi a costruire, dove ci sono appetibili profitti! Se loro interesse era quello di far convocare il Consiglio Comunale sulle osservazioni al PTCP, perché non hanno presentato la loro proposta?! Anzi, quali e quante proposte di questa parte politica sono state portate al vaglio del sottoscritto e non sottoposte al consiglio? NESSUNA!
E’ doveroso nei confronti dei cittadini un chiarimento: nessuna area industriale è stata eliminata!
A chi ha attaccato il sottoscritto di aver convocato il Consiglio Comunale unicamente per debiti fuori bilancio, “dimenticando” una questione importante quale il PTCP, faccio presente:
          1. l’Amministrazione Provinciale ha ribadito più volte che avrebbe preso in considerazione osservazioni approvate dalle Giunte degli enti comunali. Cosa che il Comune ha fatto approvando la delibera di giunta n. 133 del 17/12/2008 sulle osservazioni del Responsabile settore Urbanistica, assunta agli atti dell’Amministrazione Provinciale in data 22/12/2008;
         2. i PIP (piani di insediamento produttivo di livello comunale), essendo di competenza comunale, non sono stati presi in considerazione dal PTCP su tutto il territorio provinciale.
La cattiva fede e l’incompetenza tecnica alimenta il terrorismo politico mirato a sobillare la popolazione e a minare l’operato altrui.
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE
                                                                                                                                                       ANTONIO DI PALMA

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore