Nola, le opportunità del fondo Jessica

Redazione

NOLA - Un documento di orientamento strategico per la città di Nola. E’ stato questo il tema discusso nell’ ultima Commissione Consiliare “Lavori Pubblici”, presieduta dal Consigliere Cinzia Trinchese. Presenti, l’Assessore all’Urbanistica Roberto De Luca ed il Direttore Generale dell’Agenzia di Sviluppo, Alfonso Setaro.

L’incontro
è stato funzionale all’illustrazione delle importanti possibilità derivanti dal “Fondo Jessica” dell’Unione Europea, in relazione alla riqualificazione del tessuto urbanistico dei comuni di media grandezza. Possibilità tradotta in uno specifico progetto da parte della Regione Campania, “Europa Più”, con una dotazione di circa 100 milioni di euro.

“L’obiettivo
– ha affermato Alfonso Setaro – è quello di costruire in primo luogo un documento di orientamento strategico, al fine di fissare i paletti e gli obiettivi per le ipotesi di sviluppo della città nei prossimi anni, che possa andare al di là di questa linea di finanziamento specifica e, dunque, essere coerente anche alle altre linee di finanziamento 2007 – 2013. Proprio per questo, abbiamo proposto quattro assi di sviluppo, in particolare quello della qualità urbana, dello sviluppo economico, della mobilità sostenibile, dell’ambiente e delle politiche energetiche. Su questi principi si dovranno confrontare i Consiglieri Comunali, apportando proposte, integrazioni, suggerimenti. È importante che vi sia un coinvolgimento del Consiglio, della Giunta, ma anche della cittadinanza. È necessaria una concertazione generale, ma soprattutto senso di responsabilità. Abbiamo portato in Commissione alcune idee, su cui si può cominciare a discutere”.

La linea di finanziamento, come ha spiegato l’assessore Roberto De Luca, presuppone invece, il rispetto di alcune prerogative: “In primo luogo, tutti gli interventi dovranno avere un importo minimo di tre milioni di euro e prevedere una capacità di rientro. Gli investimenti non rientrano nei parametri del patto di stabilità. Il Comune avrà l’onere di un cofinanziamento minimo, diretto o indiretto, pari al 10%”.
Due le scadenze per la presentazione dei progetti. La prima, il 12 luglio, la seconda il 15 novembre.

L’incontro ha rappresentato una fase preliminare nella quale sono state presentate alcune ipotesi progettuali, al fine di iniziare un certo ragionamento. Una piattaforma di proposte, rispetto a cui potranno essere tracciate modifiche, integrazioni, sostituzioni, il tutto in base alle priorità individuate dal Consiglio Comunale. Tra le proposte, il completamento dei laboratori artigianali e l’area espositiva del museo della cartapesta. In secondo luogo, abbiamo l’ipotesi progettuale “Nola – Città dei giovani”, un complesso polifunzionale con B&B, auditorium, luoghi di aggregazione sociale e sale per la fruizione della musica.

allo studio, sono “Le porte di Nola”, un sistema di mobilità con parcheggi a raso, spazio a verde, pulmini elettrici e bike-sharing, un campo fotovoltaico di circa 150.000 metri quadrati con impianto di videosorveglianza e sistema di protezione ed infine, l’ampliamento del cimitero di Piazzolla, con la dotazione di una sala autoptica e crematoria. Quelle illustrate sono solo ipotesi progettuali, in attesa ovviamente, del pronunciamento sulla materia del consiglio comunale”.

“Il mio obiettivo – ha dichiarato il presidente della Commissione Lavori Pubblici, Cinzia Trinchese – è quello di tenere costantemente aggiornata la Commissione circa le opportunità di sviluppo del territorio. I Consiglieri avranno dieci giorni per avanzare proposte e priorità che saranno analizzate in Commissione e successivamente girate all’Agenzia che ne seguirà l’iter burocratico. Ancora una volta abbiamo avuto una seduta ricca di partecipazione, che ha affrontato alla luce del sole argomenti strategici, che in passato venivano discussi diversamente”.

Antonio D’Ascoli
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250