Nola, Festa dei Gigli 2010 con polemica

Redazione

NOLA -  Ieri  nell’aula consiliare del Comune è stato presentato dall’Assessore De Lucia Serpico il folto calendario delle manifestazione del Giugno Nolano, varato dall’Amministrazione Comunale. Il programma non è transitato per l’apposita Commissione Consiliare dove anche l’opposizione avrebbe potuto offrire un modesto contributo d’idee.

Ciò non è stato, ed il calendario appare subito un copia-incolla della passata edizione, interventi talvolta stonati e contributi a pioggia ai supporters, locali e non, della civica amministrazione. Manca un piano organico di divulgazione della festa, che pure possiede potenzialità enormi, e poco o nulla di alto profilo è dato rilevare.

Nulla, in particolare, è riservato alla conoscenza storica e letteraria di San Paolino che, nel programma, appare come un’icona popolare, quasi un idolo compiacente di tornei di calcio, partite di nazionale, musical caserecci e sporadici tentativi di eventi offerti dai soliti protettori in terra. Qualche evento, come le serate canoniste del martedì e mercoledì non sono ancora definite.
 
Mancano idee e progettualità, nonostante le recenti nomine dirigenziali. Manca assolutamente la creatività fervida ed innovativa.
Città Viva è solidale col Consigliere Conventi che durante la conferenza stampa ha stigmatizzato il comportamento contraddittorio dell’Assessore e di tutta l’Amministrazione che non hanno inteso coinvolgere anche l’opposizione nell’articolazione del programma – che sarebbe dovuto nascere non oggi ma almeno a gennaio 2010 – ma poi la invitano, assieme alle associazioni ed a tutti i cittadini, ad una appassionata e totale partecipazione.

Città Viva deplora e condanna, infine, il tentativo di far passare uno spettacolo denominato “ Teatro in rete ” programmato per il 4 luglio alle ore 20 nella Chiesa dei SS. Apostoli, essendo ancora in corso le indagini su un progetto omonimo, i cui fondi dovrebbero essere ancora bloccati, salvo cambiamenti dell’ultima ora.

Città Viva
, nei limiti delle sue possibilità darà vita ad un’ “Altra Festa” , popolare, felice, senza distinzione di sorta affinché anche coloro ai quali la programmazione dell’Amministrazione Comunale non giunge gradita o intellegibile possano sentirsi avvinti dalla carità di S. Paolino e dalla solidarietà festosa di popolo unito.

Nola, dalla sede sociale 1 giugno 2010
 


 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Napoli Club Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250