Nola, il Comune estraneo allo sfratto

Redazione

NOLA - A seguito dell’increscioso episodio verificatosi in Comune, ieri, nella tarda mattinata, il Sindaco Geremia Biancardi ha precisato quanto segue: “Il Comune di Nola è estraneo alla vicenda del cittadino Caccavale Francesco, che è stato colpito da provvedimento di sfratto, perché occupante abusivo di un appartamento dell’I.A.C.P. nel rione GESCAL.
 
In pratica, il legittimo assegnatario dell’appartamento, che è un altro cittadino di Nola, al termine di un contenzioso che si è protratto per diversi anni, si è visto riconoscere il suo diritto da una sentenza del Tribunale, che ha anche ordinato lo sfratto al Caccavale e verso la quale, purtroppo, non abbiamo alcun potere.
 
Ci tengo
a puntualizzare, inoltre, che grazie alla mediazione del Comune, tramite l’Assessore al ramo e tutto il Settore “Politiche Sociali”, sono state concesse diverse proroghe, l’ultima di 15 giorni accordata ieri, proprio per cercare la migliore soluzione alla vicenda, che ha contorni davvero drammatici.

A tal proposito, ho già fissato un appuntamento con il legittimo proprietario dell’appartamento occupato abusivamente dal signor Caccavale, affinché venga concessa un’ulteriore proroga per trovare un’adeguata e duratura sistemazione alla famiglia Caccavale ed in particolare al piccolo Pio, come tutti auspichiamo. Questa e solo questa è la realtà dei fatti, mentre dichiarazioni e commenti rilasciati dopo la vicenda di ieri, sono solo bassa propaganda populistica”.

Michele Sibilla

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore