Nola, Premio “Giglio d’Oro e d’Argento”

Redazione

NOLA - Un Giglio d’Oro al nolano che da più tempo risiede in un paese estero e che giunge in città in occasione della Festa dei Gigli, mentre un Giglio d’Argento sarà assegnato al nolano che da più tempo risiede in qualunque città della penisola e che ritorna appositamente a Nola per la ballata dei Gigli.

È il Premio “Giglio d’Oro e d’Argento” istituito quest’anno dall’Amministrazione comunale di Nola, nell’ambito del piano di promozione e valorizzazione della secolare Festa dei Gigli.

Per la partecipazione all’assegnazione del Giglio d’Oro è richiesta la presentazione di apposita domanda in carta semplice corredata da certificato di nascita del concorrente, biglietto di viaggio, carta di soggiorno o altro documento comprovante il periodo di residenza all’estero. È necessaria, inoltre, l’autocertificazione, così come per legge, attestante lo stato di famiglia ed il certificato di immigrazione rilasciato dal Comune di Nola.

Per la partecipazione all’assegnazione del Giglio d’Argento è richiesta la presentazione di un’apposita domanda in carta semplice corredata da certificato di nascita e di residenza del concorrente. Quest’ultimo dovrà indicare specificamente la data dalla quale risiede nel comune di provenienza. È necessaria, inoltre, l’autocertificazione, così come per legge, attestante lo stato di famiglia del concorrente.

I Nolani premiati non potranno partecipare al premio per gli anni successivi. Tale limitazione è estesa a tutti i componenti del nucleo familiare del vincitore. Le domande di partecipazione dovranno pervenire presso gli uffici dell’Assessorato ai Beni Culturali del Comune di Nola, in Piazza Duomo, con decorrenza a partire dal giovedì precedente la ballata dei Gigli, entro e non oltre le ore 13.00 del “Sabato dei Comitati” di ogni anno, previa accettazione espressa da parte del Sindaco.

La cerimonia di consegna dei premi si terrà in occasione della sfilata del “Sabato dei Comitati” in Piazza Duomo.
“È un Premio simbolico – ha dichiarato il Sindaco di Nola, Geremia Biancardi – ma ricco di significato che punta a rappresentare e a valorizzare l’attaccamento alla Festa dei Gigli di quanti, costretti per motivi di lavoro od altro, a vivere lontano da Nola, non rinunciano tuttavia a vivere da protagonisti la kermesse in onore di San Paolino tornando appositamente in Città in quel periodo dell’anno. È un Premio quindi ricco di Amore, Passione e Fede”.

Autilia Napolitano

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore