Nola , l'Amministrazione: il portavoce del Comitato Nolano per l’Acqua Pubblica dice il falso

Redazione

NOLA - In merito alle dichiarazioni rese alla stampa dal portavoce del Comitato Nolano per l’Acqua Pubblica Gianluca Napolitano, sulla presunta assenza dell’Amministrazione al tavolo tecnico con i rappresentanti della stessa Amministrazione, del Comitato, dell’ATO 3 – Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano e della G.O.R.I. spa, convocato dal Sindaco di Nola per la giornata di ieri, lunedì 8 febbraio 2010, il Sindaco Geremia Biancardi ha dichiarato quanto segue:

 “Chi dice che l’Amministrazione Comunale era assente dice il falso. Sia il sottoscritto che il Capogruppo del Pdl in Consiglio Comunale Michele Cutolo siamo stati presenti alla riunione che tra l’altro, io stesso ho provveduto a convocare mercoledì scorso, salvo lasciare il tavolo nel momento in cui si è passati alla fase delle verifiche, perché abbiamo ritenuto ininfluente la nostra presenza, in quanto si trattava di meri conteggi sui quali nulla avremmo potuto fare.

 La verità, purtroppo, è un’altra: il Comitato ha illuso e continua ad illudere i poveri cittadini, affermando che l’acqua deve essere pagata al Comune e non al gestore, in questo caso la G.O.R.I. spa. La cittadinanza deve sapere che questa Amministrazione sarà sempre vicina a tutti, ma solo nel pieno rispetto della legge. Per questo, invito coloro che non hanno ancora regolarizzato la loro posizione, di recarsi personalmente alla G.O.R.I. con tutta la documentazione, ovvero bollette, dichiarazione ISEE e quant’altro, per eventuali sgravi e dilazioni, proprio perché il Comitato ha ribadito che non vuole avere nessun tipo di rapporto con il gestore”.

D’accordo con il Sindaco Biancardi, il Capogruppo Pdl in Consiglio Comunale Michele Cutolo: “Il presupposto principale sul quale si muove questa Amministrazione è il rispetto della legge e quindi, non avalleremo mai nessun comportamento illecito. Siccome il Sindaco ed il sottoscritto erano presenti alla riunione in Comune, contrariamente al Sig. Napolitano, che non c’era, evidentemente, gli è stato riferito, in modo non chiaro, cosa è successo.

 Vorrei ricordare che il ripristino del servizio, la sospensione immediata dei nuovi distacchi, la verifica delle bollette, la dilazione e le facilitazioni per il pagamento delle bollette, soprattutto per le famiglie indigenti, sono state chieste ed ottenute dall’Amministrazione Comunale e quindi, rispediamo senza indugi le accuse al mittente, che ripeto, era anche assente alla riunione”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore