Nola, accordi di reciprocità

Redazione

Il sindaco di Nola ha convocato il tavolo dei 17 Comuni dell’Agenzia area nolana. L’incontro si è tenuto ieri ed è servito a porre le basi del piano di sviluppo territoriale che concorrerà ai finanziamenti previsti dagli accordi di reciprocità. I primi cittadini hanno infatti fissato la linea di condotta ed il percorso organizzativo che caratterizzerà la progettazione.

Nel corso del vertice è stato stabilito infatti che, su espressa richiesta degli altri Comuni, Nola svolgerà il ruolo di ente capofila del partenariato istituzionale locale. All’Agenzia è stata invece confermata la funzione di soggetto gestore del piano territoriale di sviluppo. Il prossimo passaggio sarà adesso quello della sottoscrizione del protocollo d’intesa che formalizzerà la costituzione del partenariato istituzionale locale.

A margine dell’incontro di ieri il sindaco di Visciano, Domenico Montanaro, ha anche chiesto al primo cittadino di Nola Geremia Biancardi la convocazione di un nuovo incontro che dovrà avere all’ordine del giorno l’elezione del presidente del tavolo dei Comuni, organo istituzionale dell’Agenzia composto dai sindaci delle amministrazioni consociate.

Camposano, 29 settembre 2009

*Gli accordi di reciprocità sono strumenti per lo sviluppo economico e la coesione sociale dei territori della Campania. Essi debbono realizzarsi in stretta coerenza con il Piano Territoriale Regionale e valorizzano l’aggregazione degli Enti pubblici. Gli Accordi verranno stipulati fra la Regione Campania e gli Enti locali di uno specifico territorio, sulla base di un Programma di Sviluppo Territoriale che rappresenti il disegno politico dello sviluppo di un’area vasta. La dotazione finanziaria per il programma di sviluppo per ogni Accordo va dai 50 ai 70 milioni di euro.

Agenzia Area Nolana
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore