Nola, ordinanza di custodia cautelare in carcere per Marco Assegnati

Redazione

NOLA - Da Castello di Cisterna a Roma per notificare un ordinanza di custodia cautelare in carcere ad un boss della camorra di Nola, già inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia, arrestato nella zona di Escalona a Toledo in Spagna (da cui era stato estradato), il 18 dicembre scorso.

 Nelle ultime ore, i carabinieri del Gruppo di Castello di Cisterna del Tenente - Colonnello Antonio Jannece si sono presentati nel carcere di Rebibbia, a Roma, per notificare il provvedimento, per associazione per delinquere di tipo mafioso, per estorsioni ed altro, al quarantaduenne Marco Assegnati, considerato, dagli inquirenti, legato al clan capeggiato da Alfonso Nino.

L’ordinanza di custodia cautelare, eseguita dagli uomini del Nucleo Investigativo coordinati dal Maggiore Fabio Cagnazzo, è stata emessa, il 19 febbraio scorso, dai magistrati del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Loredana Monda

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250