Nola, rissa in pizzeria con arresti

Redazione

NOLA – Un alterco finisce in rissa, carabinieri sono costretti ad intervenire e sei persone si ritrovano in manette con le accuse di resistenza e di lesioni a pubblico ufficiale. I fatti. Poco prima delle 22 di domenica scorsa scoppia una violenta lite. Il ventiseienne Antonio Fortunato (di Napoli), il cinquantatreenne Vincenzo Fortunato, la cinquantenne Patrizia Girardi, la trentenne Lina Fortunato (tutti di Somma Vesuviana), la ventisettenne Annunziata Fortunato e il quarantenne Sossio Criscio (entrambi di Frattaminore) sono, per buona parte legati da vincoli parentali.

 Tutti insieme gestiscono una pizzeria di Via Saviano, a Nola. Proprio per ragioni futili, legate alla gestione dell’attività, hanno avuto un’accesa discussione con il proprietario della medesima, un uomo di trentotto anni di Nola. Il diverbio è degenerato. La situazione è precipitata. Dall’aggressione verbale si è passati all’aggressione fisica. Il titolare della pizzeria è stato picchiato: gli sono state procurate lesioni che sono state giudicate guaribili in cinque giorni. Proprio l’uomo, a seguito dei fatti predetti, ha chiesto l’intervento dei carabinieri. In pizzeria sono giunti, intorno alle 22, gli uomini della stazione cittadina, coadiuvati dai loro colleghi di altri reparti della Compagnia di Nola, al comando del Capitano Piasentin, che cercano di ripristinare l’ordine.

 Quattro degli otto militari dell’Arma intervenuti vengono, a loro volta, malmenati, presi a calci e pugni, tanto da riportare lesioni che sono state giudicate guaribili tra i cinque e i sette giorni. Nonostante tutto, i carabinieri sono riusciti a bloccare gli uomini e le donne, che identificati sono stati arrestati. Tutti sono stati trattenuti per una notte in camera di sicurezza. Nella mattinata di lunedì, al Tribunale di Nola è stato celebrato il rito direttissimo. Gli arresti non sono stati, tuttavia, convalidati per questioni formali. Gli arrestati sono stati, dunque, rimessi in libertà. 


 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore