ARRESTATO PER RAPINA

Redazione

CARBONARA DI NOLA - Nell'ambito di attività coordinate dalla Compagnia di Nola al comando del Capitano Gianluca Piasentin, i carabinieri della locale stazione hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, per rapina aggravata e per lesioni personali.

Hanno, quindi, rintracciato e hanno ammanettato il ventisettenne Francesco Boccia, di Ottaviano, definito dagli inquirenti già noto alle forze dell'ordine, che, dopo l'arresto, è finito nella casa circondariale di Poggioreale. Ad emettere il citato provvedimento è stato il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Nola.

Indagini dei carabinieri hanno, infatti, accertato che , in data 28 agosto 2008, il giovane, sotto la minaccia di un pezzo di vetro, si era fatto consegnare, dal cassiere della filiale della Banca Cariparma di San Giuseppe Vesuviano, una somma di denaro ammontante a 29mila euro. Durante la rapina, lo stesso avrebbe ferito, con l'arma improvvisata, il suo interlocutore, che aveva tentato di bloccarlo (la vittima era stata medicata per una ferita da taglio al secondo dito della mano destra, giudicata guaribile in tre giorni).

Dopo aver messo a segno il colpo il giovane si era allontanato in sella ad un ciclomotore. Boccia è stato rintracciato nella sua abitazione, dove è stato trovato anche il ciclomotore usato per commettere la rapina, che è stato sequestrato.
L.M.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore