NOLA: MANIFESTAZIONE CONTRO LA GORI

Redazione

la GORI SpA mostra il suo vero volto: minaccia il distacco dell’acqua e denuncia una nostra concittadina .
La denuncia nasce dall’applicazione del regolamento approvato e variato dall’Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano, che è un Ente di diritto Pubblico, cioè pagato da NOI CITTADINI, e di cui fa parte anche il nostro Comune. Tale regolamento è pieno zeppo di clausole vessatorie (dal latino vexare = maltrattare), cioè di clausole oppressive e prepotenti per i cittadini, che il Comitato ritiene illegittime ed ingiuste. Per questo motivo ha dato mandato ai suoi legali di impugnarlo innanzi all’Autorità Giudiziaria competente. Questo al solo scopo di tutelare i cittadini che, altrimenti, non avrebbero alcuna pratica ed utile difesa contro i soprusi operati dalla GORI.

La Signora di Nola che è stata denunciata, con animo forte e fermo, non si è per nulla intimorita, decidendo di perseverare nel suo impegno per l’Acqua Pubblica. L’esempio che offre merita il sostegno di tutti i cittadini di Nola che combattono con noi questa battaglia etica.

Chiamiamo a raccolta giovani e meno giovani, tutti quelli che possono e vogliono, a manifestare giovedì 15 maggio alle ore 9 presso l’abitazione della signora in questione, in via Sarnella 49, data indicata dalla GORI per accedere nell’abitazione della predetta, con minaccia di sospendere l’erogazione idrica.

GORI non ha mai rispettato l’obbligo che imponeva, per i vecchi utenti, l’invio del regolamento e del contratto di servizio. Né l’obbligo che gli impone la distribuzione della carta dei servizi ad ogni utente. Ci chiediamo, quindi, come si fa ad invocare un contratto ed un regolamento mai sottoposti all’utente!

Va ricordato infine che il Consiglio Comunale di Nola non ha mai sottoscritto il contratto di servizio (convenzione di gestione) e quindi neanche il regolamento. La GORI è la prova vivente del lato peggiore delle privatizzazioni: la prepotenza, l’inganno, l’arroganza e l’astuzia!

Il Comitato di Nola ha chiesto l’intervento del Sindaco, del Presidente della Regione, del Garante del servizio idrico e del Prefetto affinché una buona volta sia fatta chiarezza su tutta la vicenda, ma le risposte si fanno attendere. Allora, a proprie spese e col contributo dei cittadini, il Comitato inoltrerà un dettagliato e motivato esposto alla Corte di Giustizia Europea di Strasburgo perché dichiari nullo il conferimento alla GORI SpA del Servizio Idrico Integrato.
CIITADINI, ACCORRETE COMPATTI GIOVEDI’ 15 MAGGIO ORE 9, ALLA VIA SARNELLA 49. DIMOSTRIAMO ALLA GORI CHI SONO I VERI NOLANI!! VIA LA GORI ED I TRADITORI!
Comitato Civico Difesa Diritto Acqua - Nola

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore