L'ASSISE DELLA CITTA' DI NAPOLI SI INCONTRA A MARIGLIANO

Lucia Mautone

L'ex chalet stipato di cittadini interessati e curiosi, mentre si svolgeva un incontro dell'Assise della città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia nella mattinata del 10 febbraio. Tre ore di vivace confronto sul tema scottante dell'emergenza che dilaga a Marigliano, supportato da interventi di persone esperte della tematica ambientale.

Apre il dibattito il Prof. Franco Ortolani, ordinario di Geologia e direttore del Dipartimento di Pianificazione del territorio alla Federico II di Napoli, che pone l'accento sui problemi e le criticità già sottoposte all'attenzione dei cittadini mariglianesi, anche sulle pagine di www.marigliano.net, e sottolinea l'assurdità delle decisioni prese dal supercommissario Gianni De Gennaro, la scelleratezza delle scelte poste in essere dagli Enti Locali campani, e il danno ambientale inflitto alle nostre pianure, che costituiscono ancora territori fertili.

Decisivo poi il contributo di Nicola Capone, segretario generale dell'Assise della Città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia, che rimarca con forza la volontà da parte dell'Assise di creare possibilità concrete di informazione, sottolinea che " l'Assise della Città di Napoli intende creare consulenti del popolo, grazie all'impegno del Comitato scientifico che si pone a completa disponibilità dei cittadini. Cercano di prenderci in giro proponendoci eco - balle, ma non si tratta altro che di rifiuti tal quale che sono stati imballati."

Molto forte anche l'intervento del Sindaco di Marigliano Felice Esposito Corcione:
" La città ha dimostrato poca affezione all'emergenza che stiamo vivendo, ci vuole una maggiore partecipazione alla protesta, nono sappiamo come andrà a finire ma almeno dobbiamo lottare per ottenere la bonifica del sito. A livello centrale poi devono darci direttive chiare, non sono felice di vivere nel triangolo della morte, ma visto che ognuno presenta pareri discordanti, chiedo che il Ministero della Salute si esprima e ci dica con chiarezza la situazione sanitaria in cui versa il nostro territorio."

L'assemblea si è sciolta alle 13.30 circa, con tante interrogativi per cui si cercano risposte e la popolazione in attesa dei prossimi eventi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore