NOLA: INCONTRO CON LE SCUOLE SUL TEMA DEI DIRITTI

Lucia Mautone

Stamattina la sala del Cinema Umberto di Nola era gremita di studenti di scuole di ogni ordine e grado provenienti dai territori dell'area nolana, vesuviana e da Scampia. La celebrazione della giornata della memoria comincia con un video sul processo di Norimberga, seguito da una riflessione multimediale sulla risorsa acqua e sul nostro stile di vita rispetto al suo consumo.

Un input diretto per permettere ai ragazzi di immergersi nell'atmosfera che fa da sfondo all'incontro, che vuole stimolare interesse ed interrogativi. Un altro pungolo arriva dalla lettura dei diritti inviolabili dell'uomo e del settimo e ottavo obiettivo del Millennio (MDGs), incentrati sulla garanzia della sostenibilità ambientale e sulla creazione di un partenariato mondiale per lo sviluppo. Don Virgilio Marone, direttore dell'Ufficio scuola diocesano introduce il dibattito, chiedendo agli studenti in sala l'opinione personale sul filo conduttore di tutta la mattinata.

Arrivano risposte anche dai più piccoli, tutti concordi nel dire che " I diritti fondamentali sono stati negati non solo in passato come abbiamo visto nel video del processo di Norimberga, ma anche oggi lo facciamo sprecando le risorse naturali che scarseggiano nei paesi poveri". I ragazzi hanno centrato in pieno l'obiettivo della giornata, che celebra anche i 60 anni della Costituzione e il 2008 come anno dei diritti.

Si continua poi con la lettura degli artt. 3 e 4 della Costituzione Italiana e di un passo di Calamandrei presentato ai giovani milanesi nel '55. L'approfondimento del tema giuridico continua con un intervento della Prof.ssa Mary Ciccone basato sul linguaggio della Costituzione, a cui i giovani devono avvicinarsi. Ricorre ancora il tema dei diritti e della dignità nell'esperienza raccontata da Daniele Sanzone, cantante e autore dei testi degli A67, una giovane rockband di Scampia che con la musica vuole contrastare la camorra e che ci ha presentato "Voglie parlà", un progetto di educazione alla legalità portato avanti nel 2007 nelle scuole della Campania e di tutta Italia, con il patrocinio di Regione Campania Assessorato Istruzione Formazione Lavoro, Libera e Amnesty International.

Ancora di diritti umani si parla con la Comunità di S.Egidio, impegnata nelle scuole e nei territori napoletani per aiutare il prossimo vicino e lontano e nell'attività di sensibilizzazione ed informazione per la moratoria internazionale della pena di morte.

Al termine dei contributi c'è un gioco che coinvolge tutti, presentato dal Prof. Michele Montella e condotto dagli alunni delle Scuole di Somma Vesuviana, che raccontando le storie di due bambini meridionali e di due bambini africani , hanno dato vita in sala ad una "tenda dei diritti." L'incontro si conclude con il saluto del Sindaco di Nola Felice Napolitano, che esorta i ragazzi presenti "a valorizzare la tolleranza, da riportare in tutti i livelli di azione nella vita quotidiana" e plaude agli stimoli positivi offerti dall'evento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore