Marigliano, continuano i messaggi della Madre della misericordia

Redazione

MARIGLIANO - Da più di un anno si susseguono ininterrottamente e indipendentemente dalle condizioni atmosferiche gli incontri di preghiera del venerdì alle ore 15.30, nel piazzale antistante al Cimitero di Marigliano, ai piedi della statua della Madonna che versò lacrime l'8. 12. 2006.

Un gruppo di preghiera aperto a tutti guidato, dalla Mamma celeste offre settimanalmente alla Madre della Misericordia un Rosario di riparazione per quelle lacrime, che hanno reso sacro a Dio quel suolo e la nostra città; la Madonna puntualmente risponde attraverso una creatura segnata da Dio con insegnamenti evangelici ricchi di amore materno che arrivano nei nostri cuori come fiamme vive che ci accendono del desiderio di operare a gloria del Dio risorto, per realizzare quel progetto di Gesù che vuole di quest'angolo di terra una fornace di preghiera.

Ma nell'ultimo incontro, quello del 9 luglio 2010, un fatto straordinario ci ha fatto sentire con Lei, Madre della chiesa, chiesa stessa: la Mamma celeste ha pregato Dio con il gruppo di preghiera e con i sacerdoti presenti per i sacerdoti stessi: "… Parte, da questo momento, per Dio la preghiera in comune, perché l'Artefice della vita e della morte tenga uniti a se tutti i Sacerdoti che vivono della sua parola, che è verità e vita."

Il testo completo di questo e altri messaggi dalla Mamma celeste dati in questo luogo si possono trovare sul sito www.gesuparlaallecreature.net nella pagina "Cimitero di Marigliano" .

La Mamma celeste ha ancora parole e amore per tutti per introdurci nella comunione di spirito con Gesù risorto e vivere con Lui, come piace a Lui, le leggi di Dio e per questo chiama sempre e chiama tutti. Rendiamole gioia, facciamo questa volta che versi lacrime di gioia nel vedere realizzato il suo desiderio di parlare a una piazza gremita di devoti.

Vieni!, tu che leggi, la Mamma celeste ti sta chiamando!

Domenico Iovine

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore