Marigliano, speculazioni tecnico amministrative al Comparto 219 di Pontecitra

Redazione

MARIGLIANO - Pregiatissima redazione, prima di affrontare il tema in oggetto, è mio dovere in qualità di consigliere comunale di Marigliano e rappresentante del comitato del comparto della 219, nonché abitante dello stesso, rispondere alle offese formulate sulla stampa in un articolo nel quale si afferma che --504 abitanti proveniente da Napoli hanno trasformato la zona in una piazza di spaccio--dimora di pregiudicati—quartiere dei boss--maltrattamento di animali—

Accuse infamanti che noi non troviamo giuste, è evidente che il giornalista vuole ritagliarsi uno spazio sul giornale per ottenere articoli a caratteri cubitali, questa strada porta a distruggere un' intera comunità di gente che fa grandi sacrifici per tirare avanti. I nostri figli stanno subendo discriminazioni a causa della campagna denigratoria avviata dal cronista senza distinzione alcuna, ci domandiamo, perché non si fanno i nomi e riferimenti espliciti invece di colpire nel mucchio?
 
Piuttosto si scoperchiasse la pentola delle opere pubbliche. E  qui affronto il tema in oggetto, mi riferisco alla riqualificazione mai avvenuta del quartiere costruito con la legge 219/81, entrasse nell’Ufficio Tecnico del Comune e cominciasse a domandarsi con quali criteri avvenne l’assegnazione della progettazione per la riqualificazione della 219 a favore dell’Ente I.a.c.p. nell’anno 2007, e come mai la gara ebbe un ribasso solo del 2% e come sono stati spesi oltre 7.500.000 di 10.000.000 di Euro e dove è finita la differenza, in realtà cosa è stato fatto e ancora, nell’arco di quanto tempo è stata pagata la ditta, vi anticipo qualcosa, il 7 febbraio del 2008 la ditta AGO si aggiudicò l’appalto, il tempo di sistemare il cantiere e ad aprile dello stesso anno in solo due mesi, il nostro Ufficio Tecnico, emise un primo pagamento di 1.081,080,00.

Novembre
dello stesso anno gli servirono su un piatto d’argento la somma di oltre 5.274.179,00 si coprì il 90% dell’appalto non avendo fatto neppure il 30%, dei lavori, nei primi mesi del 2009 prima delle elezioni comunali, (serpeggiava il timore che il centro destra le vincesse e poteva contestare i lavori per poi bloccare il restante pagamento, per evitare questo, le fu consegnato altro denaro,quota 7.083.289,00 tutto nell’arco di soli 8 mesi, Ufficio Tecnico, Giunta Corcione.

Non finisce qui, Giunta Sodano, Ufficio Tecnico nonostante tutto, lo stesso, ultimi residui rimasti, oltre 450,000 Euro, il Sindaco insieme all’Assessore Coppola solo un mese fa, voleva bloccare i restanti pagamenti avendo tenuto una conferenza di servizi seguita da un sopralluogo nel quartiere, avevano verificato, che quel poco che questa ditta aveva fatto, l’aveva fatto male, erano pronti a bloccare il tutto, poi la svolta, nei giorni scorsi il Sindaco mi comunica un cambio di rotta, non la possiamo contestare mi dice, è stato realizzato quanto promesso dal capitolato afferma. Cosa sarà successo? cosa c’è sotto.

Se penso all’ultima riorganizzazione della macchina dirigenziale voluto dal Sindaco che non solo ha confermato in pieno la squadra dell’Ufficio Tecnico nonostante era a conoscenza di cui sopra e della mancata fatturazione di suppellettili, computer e altro, denunciato nei giorni scorsi dal consigliere Nappi, (Presidente della commissione controllo e garanzia) addirittura li ha promossi con un altro incarico, “l’ecologia” sarà perché tra qualche mese si mette mano alla gara d’appalto, allora faccio un po’ di conti e uno più uno, anche con questa Giunta, non fa due.
 
Pontecitra Torre 3 - Le foto sono un'esclusiva di MARIGLIANO.netE allora, dove sono i boss? e dove è la vera illegalità, non credo quella degli abitanti di un quartiere dove una larga parte di famiglie fanno i conti sulle dita per tirare avanti, non avendo un lavoro fisso e per questo vengono meno a qualche loro dovere, non hanno peraltro la possibilità di pagare un canone esoso e non potendo mettersi un mutuo sulle proprie spalle, mal volentieri hanno occupato un alloggio comunale che vi assicuro, non vale nulla! e il Sindaco lo sa bene ed io ne sono certo perché ci abito e nessuno, mai nessuno li ha convocati per un contratto di fitto sociale che sia, come accade a tutti i quartieri popolari non solo quelli costruiti con la legge 219 che forse hanno più occupanti abusivi di noi, provate a domandare in giro quanti occupanti senza titolo ci sono tra gli abitanti degli I.a.c.p. non vedo alzare polveroni, non ci sono scandali, sono anni e anni che il comitato di quartiere, e io stesso a nome degli abitanti, chiede di regolarizzare tutto, abbiamo chiesto severi controlli per smascherare chi ruba la corrente elettrica, ma abbiamo capito che non c’è la volontà di risolvere questi problemi, d’altro canto se a Marigliano ci fossero tutti cittadini modelli non si potrebbero deviare i malfatti di qualche dirigente che fa comodo ad ogni Giunta, adesso a questa.

Sindaco, dire che tutto questo è di natura sociale e che la soluzione è al vaglio della commissione Politiche Sociale e che c’è un dialogo con la prefettura e Corte dei Conti, è una bugia, perché io sono un componente di tale commissione e non mi risulta e non risulta al Presidente della stessa , dire che si vuole regolarizzare gli occupanti che risiedono da oltre dieci anni, è un tradimento ed è una mancanza di responsabilità che lei compie nei confronti degli abitanti che l’hanno in larga parte votato, a me piacerebbe sapere da lei, coloro che sono occupanti da meno di dieci anni, che fine faranno, verranno cacciati dalle autorità? andranno in mezzo a una strada? perché queste cose non le ha detto durante la campagna elettorale, dove ha promesso loro che la situazione della 219 la sistemava del tutto, come, in questo modo.

Proviamo a fare il punto della situazione, altrimenti non si capisce.
 E' stata rifatta la copertura con la guaina sopra i terrazzi ma quando piove siamo al punto di prima, l’acqua si infiltra nei piani sottostanti.
L’impianto fecale non è stato sistemato e per questo in alcuni piani bassi c’è il ritorno degli escrementi e la puzza è insopportabile.
Hanno sostituito una parte dei portoncini d’ingresso degli isolati e non c’è ne uno che chiude e apre bene.
Dovevano sostituire la guaina nei vani scale e non l’hanno fatto.
hanno sostituito le caldaie e quasi tutte non funzionano ed è assurdo che a tante famiglie non hanno completato il montaggio, hanno fatto pagare agli inquilini i regolatori del gas e prima della messa in funzione è scaduto la garanzia.
La tinteggiatura degli stabili è stata eseguita alla meno peggio e in alcuni non è stata completata.
Avrebbero dovuto rifare il centro sportivo abbandonato e non l’hanno fatto.
Nel capitolato c’era la sistemazione delle aree a verde con l’impianto di illuminazione e non l’hanno fatto.
Avrebbero dovuto analizzare le strutture di tutti i fabbricati e l’hanno fatto solo a due di questi.

Questa è la riqualificazione che non possiamo contestare Sindaco? è stato realizzato quanto promesso dal capitolato?
Alle infamante affermazioni contro il popolo della 219, definito tutti spacciatori e Contrabbandieri di Sigarette, Quartiere dei Boss e peggio ancora, sempre citando l’intero quartiere, maltrattano gli animali, da questi sei stato votato e dopo questo vergognoso articolo, non hai rilasciato alcuna dichiarazione, questo vuol dire che sei d’accordo, ecco perché hai sputato nel piatto dove hai mangiato. Siamo delusi e amareggiati ma almeno liberi di dire e fare ciò che vogliamo.

Consigliere Comunale Agostino Ricciardi
Presidente Comitato di Quartiere Luigi Coppola

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore