Brescia: premiati gli artisti campani Angelo Iannelli e Vincenzo Moccia

Redazione

BRESCIA - Nella città lombarda di Gardone Val Trompia, presso l’aula magna dell’Istituto Comprensivo “Angelo Canossi”, si è svolta domenica 15 maggio 2010 la presentazione dell’opera poetica “Emozioni in volo”, memorial di poesia dedicato alla scrittrice valtrompiana Caterina Grasso Bignotti. L’evento è stato promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune bresciano in collaborazione con l’Istituto ospitante e l’associazione “Amici della Biblioteca”. A portare i saluti del Sindaco Michele Gussago è stato l’Assessore alla Cultura William Fantini.

Hanno presenziato all’evento il Dirigente scolastico Prof. Pier Giorgio Richiedei, il responsabile dell’Ospedale “Fatebene Fratelli” di Brescia Priore Marco Fabello, il parroco della cittadina Don Eugenio Panelli, la lettrice e dicitrice Maria Rinaldini e la scrittrice Mirella Floris. Moderatore della serata il Cav. Gianni Ianuale, Presidente e Coordinatore dell’Interational Vesuvian Academy di Marigliano, che con grande esperienza e maestria ha tirato le fila dello spettacolo in una sala gremita fino allo spasimo da giornalisti, poeti, pittori, alunni della scuola con le loro famiglie, esponenti del clero locale e artisti provenienti da tutta la regione e non solo, tutti riuniti per ricordare la grande figura della poetessa Caterina Grasso.
 
A rappresentare il nostro territorio, premiati dall’Assessore Fantini con la menzione d’onore, gli artisti Angelo Iannelli e Vincenzo Moccia, provenienti rispettivamente da Brusciano e da Marigliano. Il primo, ormai noto poeta, attore ed imitatore, ha deliziato il pubblico prima recitando alcune poesie (epici a riguardo i duetti con Gianni Ianuale), poi con una serie di impareggiabili performances delle sue ormai mitiche imitazioni che hanno portato il sorriso sulla bocca di tutti gli astanti ed infine con una commovente interpretazione della tradizionale maschera napoletana di Pulcinella, orami cavallo di battaglia dell’estroso bruscianese.
 
Angelo Iannelli
ha ricevuto un ricordo speciale anche per la sua attività culturale perpetrata sui nostri territori con l’Associazione Vesuvius, di cui lo stesso è fondatore e presidente: infatti tra il nostro attore e il comune lombardo c’è stato uno scambio di reciproci oggetti tipici dei due territori (un giglio per i lombardi e alcune stampe e libri per il bruscianese) e la promessa strappata all’assessore di una presenza ad agosto a Brusciano in occasione dell’ultrasecolare Festa dei Gigli.

Omaggi e premi anche per il dicitore scarpettiano Vincenzo Moccia che ha deliziato gli intervenuti con alcune sue composizioni di cui ricordiamo in particolare la poesia “o’ viaggio ‘e nozze”.
 
Altro momento importante la lettura del passo della Divina Commedia riguardante la Preghiera di San Bernardo alla Vergine inscenata dall’artista locale Ermes Scaranelli. Premiati infine il musicista Enrico Silvestri e i figli Matteo, Marco e Mariangela; quest’ultima è stata protagonista della declamazione in lingua napoletana di una poesia dedicata alla mamma i cui versi sono stati scritti da Angelo Iannelli.
 
La serata è continuata poi con l’esposizione delle opere del noto artista Mario Rivetta e si è conclusa con un ricevimento tra arte, musica, pittura e poesia che ha suggellato il connubio tra Napoli e Brescia, in nome ed in onore della poetessa Caterina Grasso.


 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore