Marigliano, minorenne rapina un motorino in via San Francesco.

Redazione

MARIGLIANO - Nel corso di attività investigativa i carabinieri della locale stazione hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 17enne, del luogo, ritenuto responsabile di rapina aggravata in concorso: ha sottratto un ciclomotore a due giovani .

Verso le 18.00 di ieri un diciottenne di San Gennaro Vesuviano ed una quindicenne di Marigliano hanno denunciato alla locale stazione dei carabinieri, che mentre stavano transitando in via San Francesco in sella al loro ciclomotore sono stati affiancati da un motociclo con due giovani a bordo con volto nascosto da passamontagna. Uno di essi sotto la minaccia di una pistola li ha minacciati e li ha costretti a consegnare il ciclomotore.

Il giovane è stato anche colpito con il calcio della pistola alla testa ed è dovuto ricorrere al pronto soccorso dell’ospedale di Nola dove è stato medicato per “duplice ferita lacero contusa in trauma cranico”, giudicata guaribile in 7 giorni.

I militari dell’Arma si sono posti subito alla ricerca dei due rapinatori e, grazie anche al riconoscimento fotografico effettuato dalle vittime, hanno rintracciato un diciassettenne nella sua abitazione.
Il minorenne è stato riconosciuto dalle vittime anche in sede di individuazione di persona e quindi sottoposto a fermo di indiziato di delitto.
Il fermato è stato accompagnato nel centro di accoglienza per i minorenni di Napoli ai Colli Aminei.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250