Caffè Toraldo – Promomedia Putignano 2-3

Redazione

Caffè Toraldo: Bertoni, Russo, Unfer, Caviglia, Gigliofiorito, Tozza, Costa, Manzalli, Maggio, Eli, Laurenza, Battistone Allenatore: Ivan Oranges

Promomedia Putignano: Bernardi, D’Ecclesiis, Fininho, Cavalcante, Jeferson, Bruno, Vespucci, Piffer, Silveira, Clayton, Pagliarulo Allenatore: Massimo Monopoli
Arbitri: Sperati di Rieti e Bedendo di Rovigo Ammoniti: Manzalli, Caviglia, Piffer Marcatori: 3’ 19” pt Clayton, 10’ 59” pt Maggio, 18’ 51” pt Clayton, 1’ st Bruno, 12’ 15” st Eli

Una sconfitta che sa dell’incredibile l Caffè Toraldo che deve prendersela solo con la malasorte e con un po di imprecisione dei suoiche perdono 3-2 al “PalaMoro” ma colpiscono ben tre legni clamorosi. La Promomedia Putignano espugna Terra di Lavoro ma deve sudare e soffrire fino all’ultimo secondo per portare a casa i tre punti che permettono di mantenere ai pugliesi la terza piazza in scia del Modugno vice capolista mentre per il Marcianise-Marigliano è confermato il nono posto nonostante la sconfitta ma il Reggio Calabria accorcia di un punto ed è a meno uno in attesa dell’importante scontro diretto di sabatto prossimo sempre nella tendostruttura di via Clanio.

Al terzo minuto ospiti in vantaggio, contropiede tutto di prima Silveira-Fininho e palla a Clayton che dalla sinistra insacca Bertoni sul primo palo. Un minuto dopo Costa serve capitan Gigliofiorito che in area si gira ma la palla esce, al sesto Fininho vince un contrasto con Caviglia ma il suo tiro esce di poco. All’ottavo Laurenza salta Silveira ma Bernardi compie il miracolo in spaccata e sull’angolo Maggio serve Caviglia ed il suo tiro sibila il palo. All’undicesimo l’eurogol di Maggio porta al pareggio, l’universale riceve palla e non ci pensa due volte e tira piazzando la palla nel sette dove Bernardi non può nulla. Al quarto d’ora Clayton ci prova con un tiro a giro che si spegne sul fondo, Costa impegna Bernardi che vola e poi è Tozza a sprecare un assist millimetrico di Gigliofiorito sparando alto da buona posizione.

In un minuto prima Bachega su punizione e poi Gigliofiorito sfiorano il gol per le loro squadre, al diciassettesimo Bertoni para un tiro libero a Bachega. A due minuti dal termine ancora Bertoni protagonista prima in spaccata su Piffer ma la poalla arriva a Clayton che tira subito colpendo i due pali ed insaccando così il 2-1 per i pugliesi. Negli ultimi secondi della gara Eli fallisce ben tre occasioni, prima è lezioso in area poi Maggio fa ponte di testa e la sua girata coglie in pieno Bernardi ma a tre secondi dal termine Caviglia batte un angolo tesissimo la palla è tra i suoi piedi ed il pivot da solo coglie la traversa in modo clamoroso e si va negli spogliatoi. Al rientro in campo rossoblu subito decisi con Fininho e poi subito il gol di Bruno pescato da un preciso lancio con le mani di Bernardi, il diagonale è forte e preciso ed è 1-3.

 Ancora Bruno ci prova ma Bertoni chiude lo specchio di petto, al terzo Caviglia perde palla ma poi recupera e salva sulla linea su Fininho. All’ottavo Piffer solo in area a botta sicura trova ad immolarsi Laurenza che salva, un minuto dopo è Bernardi a salvare su Laurenza e Caviglia spreca un contropiede. Al dodicesimo Bernardi blinda la porta con un doppio miracolo prima su Eli e poi su Caviglia, pochi secondi dopo Eli finalmente torna al gol con una puntata sotto la traversa imparabile ed è 2-3. Il Putignano va in affanno anche in difesa, Costa in area gira ma Bernardi dice ancora di no lo stesso portierone si esalta due volte su Costa ed in contropiede Clayton serve Silveira, Caviglia scivola ma l’attaccante è anticipato in tempo.

 Al quindicesimo bolide di Caviglia su punizione ma in spaccata salva Bernardi, un minuto dopo il tiro libero di Unfer si stampa sul palo. A tre minuti dal termine mister Ivan Oranges schiera Costa portiere di movimento che pochi secondi dopo coglie l’incrocio dei pali, ed ad un minuto dal termine in area sfiora ancora il pareggio ma finisce 2-3 nonostante l’assalto finale. La delusione nelle parole del dirigente Marcello Esposito “Il pareggio ci stava già stretto ma purtroppo oggi la malasorte si è accanita contro di noi, meritavamo di fare punti ma ora dobbiamo solo concentrarci sulla gara di sabato prossimo con il Reggio Calabria perché sarà un vero e proprio spareggio e ci sarà bisogno davvero di tutti perché questa squadra merita ampiamente la salvezza”.

Domenico Birnardo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore