“La Ferita”, in ricordo delle vittime

Redazione

Lunedi’ 18 Gennaio, Ore 19.00 - Teatro Nuovo - Via Montecalvario, 16 - ingresso libero

Dopo il grande successo del primo appuntamento, ritorna L’ARTE DEL RACCONTO, indovinata formula per far incontrare la letteratura e il teatro: racconti di più autori, letti da attori e messi in scena da un regista. Questa prima edizione della rassegna è tutta dedicata alla nuova narrativa napoletana, e tra gli autori in lettura vi sono Roberto Saviano, Riccardo Brun, L. R. Carrino, Peppe Fiore, Maurizio de Giovanni, Massimiliano Palmese e Angelo Petrella.

Lunedì 18 al Teatro Nuovo ci sarà il secondo appuntamento della rassegna, con LA FERITA Racconti per le vittime innocenti di camorra. Spiega il curatore, Mario Gelardi: “LA FERITA, prima di essere un libro, nasce come reading teatrale per le scuole, mentre la serata del 18 sarà la prima aperta a tutto il pubblico”. Nell’antologia autori come Roberto Saviano e Raffaele Cantone hanno raccontato le storie di alcune delle vittime innocenti della camorra a Napoli e in Campania: da Giancarlo Siani ad Annalisa Durante, da Simonetta Lamberti alla strage di Castelvolturno.

“Per L’ARTE DEL RACCONTO – continua Gelardi - abbiamo scelto gli scritti di Roberto Saviano, Angelo Petrella, Riccardo Brun, Rosario Esposito la Rossa, Ciro Marino, Giuseppe Miale di Mauro. I brani saranno letti e interpretati da Cristina Donadio, Ivan Castiglione, Giuseppe Gaudino, Adriano Pantaleo, Daria D’Antonio e Giuseppe Miale di Mauro. In particolare, Ivan Castiglione interpreterà il celebre discorso a Casal di Principe di Roberto Saviano, dalla versione teatrale di “Gomorra”, mentre Cristina Donadio racconterà la storia di Lello Pastore, l’imprenditore ucciso nel 1997 a Torre Annunziata per essersi rifiutato di pagare il pizzo ai camorristi e averli denunciati.

Al Teatro Nuovo, oltre agli autori, saranno presenti alcuni tra i familiari delle vittime citate nel libro, tra cui: Beatrice Federico, moglie di Lello Pastore, e Rosario Esposito La Rossa, cugino di Antonio Landieri (il 25enne disabile ucciso in una sparatoria, nel 2004, durante i giorni della faida di Scampia).

L’ARTE DEL RACCONTO è un progetto di Massimiliano Palmese, prodotto da medea.net e Nuovo Teatro Nuovo, con il contributo della Regione Campania, Assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro.


Caterina Piscitelli
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore