Aleardo Pelacchi sulla riorganizzazione del Gruppo Unicredit

Redazione

La costituzione della nuova banca unica nel Gruppo UniCredit sarà l’elemento più rilevante di novità del 2010 nel sistema bancario del Paese. Si tratta di un processo complesso, che UniCredit sta avviando confrontandosi con le Organizzazioni Sindacali: Falcri Confsal, storico sindacato autonomo del settore del credito, ritiene che riconoscere l’importanza del confronto sia, di per sé, un aspetto positivo che, comunque, va riempito di contenuti, sia nelle linee strategiche, che sembrano andare nella direzione di una forte focalizzazione sul cliente e sul territorio, prevedendo strutture più snelle a livello centrale e più vicine alla rete, sia nelle linee organizzative, che ipotizzano un miglior assetto delle Lavoratrici e dei Lavoratori sul territorio.

Falcri Confsal ha sempre visto con favore l’impegno a mettere al centro dell’operato delle aziende creditizie le famiglie, le imprese ed il territorio di riferimento, come era anche nella tradizione delle Casse di Risparmio confluite nel tempo nell’attuale Gruppo UniCredit, ma al tempo stesso guarda con grande attenzione allo sviluppo del processo di riorganizzazione ed alla sua applicazione pratica, soprattutto in tema di ricadute sulle Lavoratrici e sui Lavoratori, cui saranno richiesti grande impegno e disponibilità: è pertanto necessario che si trovino soluzioni equilibrate, che siano di sostegno a questa impegnativa prospettiva, affiancate da politiche commerciali in grado di offrire fin da subito segnali tangibili nella direzione di una forte attenzione al cliente e al territorio di riferimento.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore