Marigliano, la “Villa di Faibano”, un pozzo senza fine.

Redazione

La tormentata storia della “Villa di Faibano” inizia nel 2000. Da allora quell’area ha divorato circa 1.200.000 euro. Stiamo parlando dell’area di Via Fabio Massimo, che versa tuttora in uno squallore indicibile. Come sempre le responsabilità al Comune se le rimbalzano da un ufficio all’altro, da un dipendente all’altro, da un piano all’altro.

Fatto sta che dopo aver speso tutti quei soldi, Dopo un “Villaggio del Fanciullo” , costo 250.000 euro , raso al suolo, da giovani vandali: una vergognosa storia che ha ancora oggi dell’incredibile, e dopo la costruzione di un muro di cinta, 150.000 euro. Dopo l’ennesima riqualificazione dell’area, altri 400.000 euro. Dopo un’inaugurazione, in pompa magna, durante la festa di Faibano, del 28 settembre del 2008 della “Villa di Faibano”, da parte di tutte le autorità, con in testa il Sindaco Corcione con la fascia tricolore, l’ingegnere capo del Comune Ciccarelli e il Comandante dei vigili Urbani , Giuseppe Caliendo, in alta uniforme, ci ritroviamo con l’ennesimo deserto abbandonato a se stesso.

Per la cronaca, i lavori, negli anni, sono stati appaltati a due ditte, la Idrotech di Giugliano in Campania (muro di cinta) e La Vima di Calvizzano per tutto il resto. Sempre per la cronaca, di tutti i soldi spesi, come quelli di tutti i lavori pubblici appaltati ed eseguiti nel Comune, per la legge sugli appalti, ai tecnici comunali incaricati spetta l’ 1,5 % dell’intero ammontare.

 Al momento è tutto fermo, a causa di una cabina elettrica da impiantare per fornire l’area di elettricità, del costo di 7000 euro, che il Comune dovrebbe solo anticipare, che saranno poi rimborsati dall’Enel.

Abbiamo parlato con l’assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Coppola e con il capogruppo del suo Partito Sebastiano Guerriero, entrambi di Faibano, i quali hanno assicurato che si sono già attivati in Giunta per risolvere una questione che anche a loro pare vergognosa. L’Assessore , anzi , ha dichiarato che sul bilancio ci sono ancora soldi , che lui intende, dopo aver finito a breve i lavori nella Villa e dopo avere appaltata l'area a qualcuno o a qualche Associazione, spendere per le suppellettili del Palazzetto dello Sport , ristrutturato e chiuso da anni perché mancano i fondi per completare gli arredi.

 Questo nel video è lo stato della “Villa di Faibano” ad oggi.

Vito Lombardi



Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250