Marigliano, Agrimonda: Menegozzo a muso duro con la Jacorossi

Redazione

Non è passata inosservata la protesta degli abitanti di via Pasubio , per i gas fuoriusciti dal sito dell’Agrimonda, il giorno 29 ottobre scorso. Questa volta a parlare è il commissario di Governo per la Bonifica e la Tutela delle Acque nella Regione Campania, Massimo Menegozzo.

In una nota inviata alla Jacorossi Imprese S.P.A, e per conoscenza al Comune di Mariglianella, all’ARPAC, all’Asl Na 3 Sud ex Napoli e alla Provincia, il Commissario Menegozzo invia delle disposizioni urgenti e fa l’excursus della triste serata, parlando di crepe nei teloni che coprono il materiale tossico e del malfunzionamento dei macchinari, chiedendo di eseguire ad horas di revisionare le apparecchiature impiegate per il bioventing al fine di fugare i dubbi sul cattivo funzionamento ipotizzato dal personale dei Vigili del Fuoco e di trasmettere con cadenza quindicinale, conformemente a quanto prescritto in sede di riunione del 2 dicembre 2008, i dati tecnici dei parametri di temperatura e pressione registrati durante l’attività di “Bioventing”.
Inoltre, In merito alla vigilanza del cantiere , dalle relazioni del personale dell’Arpac emerge che al momento del sopralluogo “il sito non era presidiato benché il sistema di bioventing fosse attivo”.

Alla luce di tutto ciò, considerato che il computo metrico prevede una sorveglianza di 24 ore su 24, il Commissario richiede alla società Jacorossi Imprese i turni di vigilanza predisposti dall’inizio fino ad oggi con le generalità e la qualifica del personale impegnato ed anche il risultato delle indagini interne per accertare eventuali responsabilità per omessa vigilanza sul sito.

Incredibile. Avete capito in che mani è la vita o la morte di un intero quartiere? Al di là delle rassicurazioni di quella sera, le macchine, hanno ipotizzato i Vigili del Fuoco, non hanno funzionato bene. E l’intero quartiere e Paese ha respirato a pieni polmoni, tra l’altro, il Mancozeb un componente del famoso Tairel m8-65, che esce fuori nel sondaggio SA40 - PZ18 “Trattasi di terreno frammisto al sopra citato fungicida TAIREL M 8-65 “ .Il Mancozeb è usato in Italia da più di quarant'anni su frutta e verdura per prevenire le muffe. Il Mancozeb è un cancerogeno multipotente, capace cioè di aggredire vari organi e tessuti.

Il sito doveva essere sorvegliato 24 su 24 durante il processo di bioventing dai “responsabili “ della Jacorossi,  che invece non c’erano: sono arrivati solo alcune ore dopo. Avevamo promesso di pubblicare il video in cui i “responsabili “della Jacorossi ci minacciavano, avendo paura delle loro stesse parole e della loro consapevole colpevolezza. Eccole le loro insulse e puerili spiegazioni del disastroso evento e le immagini di cosa sta facendo la Jacorossi sopra i teloni.

Discuti l'Argomento sul Blog
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250