Gran Galà Amira

Redazione

Le iniziative messe in campo da Giuseppe Di Napoli, fiduciario della sezione napoletana dell'Associazione maîtres italiani ristoranti e alberghi, riscuotono sempre più successo. E' il caso della serata denominata Gran Gala, ultimamente organizzata dall'Amira all'”Hotel I Gigli” di Nola, dove agli oltre 100 invitati che avevano confermato l'adesione all'invito ricevuto, se ne sono aggiunti altrettanti e ad inizio serata si contavano ben 230 presenti. Sebbene non fosse stato prevedibile un così alto numero di partecipanti, ancora una volta l'organizzazione che sa e può mettere in atto un'associazione di veri professionisti come l'Amira, unitamente alla struttura ospitante che per la competenza organizzativa di eventi curata dallo stesso amministratore delegato Iris Tranfaglia sa offrire in qualsiasi circostanza, la kermesse è uscita bene dall'iniziale impasse svolgendosi con la realizzazione completa e perfetta dell'intero programma dall'aperitivo offerto dalla D&D di Renato De Simone socio amira,al pranzo conclusosi con taglio della tradizionale torta Amira.

 Anche il previsto passaggio nella discoteca dell'hotel “People disco dinner” per assistere alla sfilata di abiti dell'Agenzia Fashion's Production Moda & Sport di Antonio De Felice, curata da Alfredo Mariani e l'insegnamento per realizzare un perfetto nodo di cravatta offerto dallo stilista Tanio Esposito, titolare anche del marchio “Doron sarti per passione” che ha anche omaggiato tutti gli ospiti della serata con pochette per i signori e rose per le lady, ha riscosso successo di presenze nonostante l'ora tarda e lo spettacolo del nodo è stato richiesto più volte, negli intervalli musicali in discoteca, divenendo solo questo un vero spettacolo. Gli ospiti hanno comunque potuto gustare alcune delle prelibatezze culinarie elaborate da Luigi Accanito, chef della struttura, e fra i tanti prodotti di particolare pregio che la Campania offre, come in altre occasioni dove è stato presente, al caseificio Ruggiero non sono mancati grandi elogi da parte di tutti coloro che assaggiavano la produzione di mozzarella, provola e ricottine di particolare gusto e leggerezza derivanti dall'impegno e passione dedicati al prodotto da questa azienda leader nel settore.

La stampa ha riservato grande attenzione all'evento con la presenza di numerosi giornalisti rappresentanti varie testate cartacee, on line, televisioni e radio; fra questi va citata la presenza di Vera De Luca, neo vice presidente nazionale dell'Associazione giornalisti europei, e di Franco Manca, consigliere della Federazione nazionale della stampa italiana. Fra i tanti ospiti va notata la presenza Diodato Buonora, Vice presidente nazionale Amira e direttore Responsabile della rivista "Ristorazione & Ospitalità", mensile di alimentazione, gastronomia, enologia e turismo, organo ufficiale della stessa associazione e del fiduciario di Paestum del sodalizio.

Numerose anche le personalità intervenute, fra queste citiamo due noti personaggi Raffaele Beato, direttore dell'Osservatorio dell'Appennino Meridionale con sede nell'università agli studi di Salerno, e Rosario Lopa, rappresentante della Consulta Nazionale della Agricoltura e dell'Agroalimentare, ai quali Di Napoli ha voluto pubblicamente consegnare la tessera di socio onorario Amira apponendogli sulla giacca anche il distintivo del classico farfallino d'oro. Anche per quanto riguarda i personaggi dello spettacolo son state notate le presenze di Nini Grassia “Regista Cinema e Televisione”, Luca Riemma “Attore, Biagio Gragnaniello “Attore”, Ciro Zinocchi “Modello Armani”, Raimondo Esposito “conduttore televisivo” Brian Liotti Speaker di Radio KissKiss Napoli”.

 

 

Applauditissima l'esibizione della cantante Anna Calemme e della Posteggia con Vittorio Capo e Peppe Napolitano, mentre Gino Nespoli, si è esibito al piano con un performance di noti brani. Nel corso della serata Peppino Di Napoli, definito non a caso il maître dei maîtres, perché ricopre da lungo tempo la carica di fiduciario della sezione napoletana dell'Amira ed essere stato il fondatore in Campania e Basilicata della stessa Associazione ed ancor prima uno dei fondatori nazionali del sodalizio con incarichi di segretario e tesoriere nazionale, per diversi anni accompagnato dalla sua grande professionalità ha voluto ringraziare Iris Tranfaglia, amministratore delegato dell'hotel I Gigli, offrendole una targa ricordo ed insieme ad essa ha voluto offrire anche al direttore dell'albergo Alfonso Guida uno stesso riconoscimento annoverando poi nella famiglia dei maîtres Giuliano Ruotolo de “La Palma” ristorante dell'hotel I Gigli teatro della manifestazione.

 

 

 L'evento, coordinato dallo stesso Di Napoli, Dario Duro, responsabile attività ed eventi dell'Amira, e dal socio Enzo Minervino è stato presentato da Nello Ciabatti ed ha avuto l'apporto dell'Azienda agricola Bosco Vigna Pironti di Terzigno, del Club del Sigaro Toscano, di Romolo Cavaliere dell' ARC, del ristorante “Taverna 191” di Sanvitaliano che ha offerto “Il momento dei distillati abbinato ai sigari” e numerose altre aziende produttrici di vini e generi alimentari.
Giuseppe De Girolamo.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM G. Menichini
test 300x250
In Evidenza
test 300x250