Mariglianella, va in scena la XIII Festa dei Gigli.

Redazione

E’ tutto pronto, ognuno ha fatto la sua parte. Domenica sarà il trionfo delle Paranze nella Processione dei tre obelischi Fantasia, Popolo e Taverne. Le Associazioni, i Comitati, la Cittadinanza e la Pubblica Amministrazione guidata dal Sindaco, dott. Giovanni Russo, con il Patrocinio istituzionale si apprestano a godere, insieme ai tanti visitatori, la XIII Festa dei Gigli di Mariglianella, dal 1997, in onore del Patrono San Giovanni Evangelista. Domenica mattina, 20 settembre, dopo la Benedizione impartita da don Ginetto De Simone con la statua di San Giovanni Evangelista al seguito, ballano i Gigli fino a notte inoltrata.

- Il “Giglio delle Taverne” ha come presidente Antonio Aliperti; Paranza Bruscianese; Capoparanza, Angelo Mocerino, storica guida del Giglio e della Paranza Gioventù di Brusciano che quest’anno hanno festeggiato il 25° Anniversario della fondazione; Musica di Pasquale Romano, sassofonista di 19 anni, terza generazione di musicisti bruscianesi che vedono il loro caposcuola in Tonino Giannino; di seconda generazione ricordiamo Sergio Parrella e Maurizio Saccone. Giglio-e-Circolo-della-Fantasia

 

- Il “Giglio della Fantasia” ha come presidente Amodio Cerciello; Paranza Fantasia, di Mariglianella; Capoparanza Rosario Ruggiero; Musica della Giannino Band, di Luigi figlio d’arte del Maestro Tonino; Cantanti, Salvatore Minieri e Massimo Cozzolino; Veste dell’obelisco, una Colonna barocca sormontata da una Croce; Progettista Giuseppe Melchiorre; Costruttori del Giglio, Gruppo Mosca da Barra.

 

- Il “Giglio del Popolo” ha per presidente Giacomo Buonincontri; Paranza Nazionale, di Mariglianella; Capoparanza Giacomo Buonincontri; Musica di Franco Manco; Cantanti, Angelo De Stefano e Gaetano Gegnoso detto “Babà” ; veste dell’obelisco, La Fattoria del Nonno Peppe; Costruttori del Giglio, Gruppo NAL di Nola;

 

 

Ora debutta Pasquale Romano che vanta la solida formazione presso l’Accademia Musicale del raffinato ed innovatore sassofonista, Rocco Di Maiolo; Cantanti, Franco Di Palma ed Alberto Di Maiolo, ancora da Brusciano; Veste del Giglio, España; Progettista Carmine Belfiore; Costruttori “C&G”, da Brusciano, diretti da Gerardo Di Palma. Il sociologo Antonio Castaldo invita a “guardare con tenerezza la Festa dei Gigli di Mariglianella perché è l’ultima nata nella millenaria storia della Diocesi di Nola.

C’è una strada, Via Sant’Eucalione, che accomuna Mariglianella e Brusciano, riconducendole a Nola, nella toponomastica ed anche nei valori nella simbologia storica culturale e religiosa che nel tempo ha concretizzato nelle Comunità locali la Ballata dei Gigli, a partire dal segno indelebile lasciato per la Campania Felix da San Paolino (Ponzio Anicio Meropio Paolino Bordeaux 355-Nola 431 d. C.), Vescovo di Nola nel V Secolo.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore