Ethnos Festival, questa sera Gilberto Gil

Redazione

 Gilberto Gil per Ethnos, Festival Internazionale di Musica Etnica, con l’attesissimo concerto di questa sera 24 luglio alle ore 21,30 a Castel Sant’Elmo di Napoli. Sensibilità non solo artistica, ma soprattutto umana per l’ex Ministro della Cultura brasiliano, che non perde occasione per dimostrare la sua attenzione verso tematiche scomode.

Da sempre, infatti, la sua notorietà segue binari paralleli: quello musicale e quello politico. Fin dagli esordi, con la fondazione del Tropicalismo, insieme a Caetano Veloso, Gil irrompe nella società, nel teatro, nel cinema e nella letteratura con un sussulto di vitalità e di protesta, un '68 brasiliano, a cui la dittatura militare risponde con la repressione e l’esilio a Londra. Gil non ha mai smesso di vedere il suo Paese con gli occhi critici dell'impegno civile, sia come compositore che come cittadino.

Quando, nel gennaio del 2003, Lula da Silva viene eletto presidente del Brasile nomina Gil Ministro della Cultura. Portavoce coraggioso della musica e della culture brasiliane, Gilberto Gil ha ricevuto onorificenze da diverse autorità e personalità in tutto il mondo, come il “Polar Prize” nel 2005. Nell'agosto del 2008 Gil lascia l'incarico per dedicarsi alla sua musica, “Credo sinceramente che la mia missione, a favore della gente, di un progresso materiale e spirituale, possa essere perseguita anche attraverso il mio mestiere più consolidato”. – ha dichiarato di recente il grande cantautore di Salvador di Bahia. L’impegno di Gil si legge, infatti, tutto nei suoi testi: dalla disuguaglianza sociale alla questione razziale, dalla cultura africana a quella orientale, dalla scienza alla religione e altre ancora.

La sua è una carriera eccezionale, dallo stile in continua mutazione. Con 65 album all’attivo e più di 5 milioni di copie vendute nel mondo, Gil ha ottenuto 12 dischi d’oro, 5 dischi di platino, 7 Grammies. Una miscellanea di ritmo e melodia per cantare il suo Brasile. Baião, samba e bossanova mescolati in modo unico a rock, reggae, funk e ritmi provenienti dalla Bahia più africana, come l’Afoxè.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Napoli Club Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250