Giampiero De Luca: Marigliano è malata

Redazione

MARIGLIANO - La storia dei malati di tumore causati dai rifiuti tossici è una realtà che non può essere più nascosta. Affrontando il tema e cominciando a studiare il territorio, la prima impressione avuta dal sottoscritto è quella di un paese depresso e che non ha voglia di ridere.

Comprendo la fase calante e di angoscia che ha portato molti cittadini ad abbassare la guardia, su un argomento che in altri paesi d’Europa finirebbe certamente sulle prime pagine dei giornali.E i motivi sono molti. Prima di tutto nascondere gli errori e l’illegalità diffusa degli anni precedenti.

Di questo progetto in molti ci hanno chiesto di accantonarlo in quanto sarebbe una goccia di legalità tra un mare di rifiuti, come sono poche le persone che invitano ad andare avanti. Insomma, lavoro che non produrrebbe gli effetti desiderati da noi addetti ai lavori. Ma nonostante tutto, ci troviamo ad affrontare un problema che non può essere assolutamente accantonato.

Spaventa l’elevato tasso di malattie tumorali in un solo paese, come quello di Marigliano. Spaventa come la maggior parte dei casi presi in analisi, siano giovani ragazzi e ragazze e che nel solo quartiere di Pontecitra, elevato è il numero di persone ammalate di tumore. A volte mi viene il dubbio che le costruzioni siano state costruite su rifiuti intombati.

E qualcuno mi ha dato anche ragione. Il nostro compito sarà quello di resuscitare, ci proviamo, quelle anime che non credono più alla giustizia. Ma soprattutto dare voce ai quei familiari che vivono il proprio dolore in silenzio.

Giampiero De Luca
giornalista di Canale Italia Sky 883

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore