Marigliano, ecco la verità su Vasca San Sossio

Redazione

I Comitati Cittadini sono ritornati nella Vasca San Sossio dopo esser venuti a conoscenza della nota del 5 Febbraio 2009 del Commissariato alle Bonifiche, in cui si invitavano i soggetti istituzionali coinvolti (Comune, Provincia, Consorzio Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno, Arpac-Dipartimento Provinciale di Napoli, Arpac Multiservizi, ASL Na4-Dipartimento di Prevenzione UOPC di Pomigliano) a un sopralluogo in situ per il 9 febbraio 2009 alle ore 10:30, per verificare l’avvenuta “messa in sicurezza di emergenza” dell’area e l’asporto dei rifiuti abbandonati con il conseguente riutilizzo dell’area: per la cronaca nessuno dei soggetti invitati si è presentato sul posto!

Dopo aver letto la nota del Commissariato, la prospettiva più pessimistica tra noi era “avranno rimosso quello che si vedeva e la faranno passare per bonifica”, invece la realtà supera sempre la fantasia…

Ebbene, ad oggi 30 Aprile 2009, dobbiamo riscontare che nessuna attività di messa in sicurezza di emergenza men che mai di bonifica è stata svolta sul sito Vasca San Sossio dagli organi istituzionali preposti: infatti le foto scattate questa mattina dimostrano inequivocabilmente come i rifiuti ( materiale di colore bluastro e marrone, carfluff) sono ancora in posto, lungo le trincee scavate la scorsa estate o ai piedi della sponda, come era stato documentato lo scorso 11 settembre 2008. Vedi le foto

Ribadiamo che verosimilmente tali rifiuti sono stati interrati e non abbandonati al suolo, e attualmente sono ricoperti solo da una fitta vegetazione, che è stata rimossa con l’uso di una vanga. Lo sgomento per il fatto di ritrovare dopo otto mesi ancora tutto esposto alle intemperie (e le solite nauseabonde esalazioni) lascia subito il posto alla rabbia e alla determinazione: ecco alcune domande che presto presenteremo nelle opportune sedi e a cui è obbligatoria una risposta:

Cosa è stato fatto in questi otto mesi?
Sono stati analizzati i rifiuti ripresi nelle foto?
Dove sono i risultati di queste analisi?
Dove è il piano di caratterizzazione del sito? E quello di messa in sicurezza?
Perchè si convoca un sopralluogo per verificare l’avvenuta “messa in sicurezza di emergenza” dell’area e l’asporto dei rifiuti abbandonati con il conseguente riutilizzo dell’area quando non è stato effettuato alcun intervento, a fronte di sostanziosi finanziamenti e annunci ufficiali (incontro del 17 ottobre 2008 presso il Comune di Marigliano)? leggi.

I cittadini di Marigliano hanno diritto ad avere queste risposte, perchè riguardano la salute di tutti, considerato che le abitazioni sono a qualche centinaio di metri dal sito contaminato e proprio alle spalle dello stesso vi è l’area in cui gli Scout svolgono le loro attività all’aperto.
Infine va sottolineato che per il sito di Vasca San Sossio sono stati stanziati tanti soldi pubblici e tutti devono pretendere che siano spesi nell’interesse della comunità e non per arricchire pochi!


Salvatore De Riggi

Le Foto di Vasca San Sossio oggi
Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250