LA QUESTIONE "BIGLIETTO UNICO"

Redazione

NAPOLI - Sulla questione dei trasporti pubblici, legati ad Unico Campania, che tiene da banco da due settimane, dopo le dichiarazioni rese da Assessori e da Consiglieri Regionali, interviene il Segretario Regionale della Faisa – Confail, Domenico De Sena.

“Non sappiamo se la proposta di aumentare le sanzioni a carico di chi viaggia senza biglietto, avanzata dall’Assessore Regionale Ai Trasposti Ennio Cascetta, sia effettivamente praticabile. Ritengo, infatti, che sia da tenere in debita considerazione il tessuto sociale all’interno del quale si trovano ad operare i pochi addetti alla controllerai.

Penso, inoltre, che sia importante valutare se effettivamente, in tal modo, si aumentino i ricavi delle aziende di trasporto. Attualmente, è prevista una sanzione di 36,67 euro, che si cumula al costo del biglietto, che sfiora cifre non trascurabili. Il fenomeno dell’evasione, a nostro avviso, potrebbe essere contrastata più efficacemente con un incremento del personale.

Questa organizzazione sindacale propone, quindi, l’istituzione di un tavolo di concertazione, al quale portare tutte le sigle sindacali, nell’ottica dell’approfondimento dell’argomento e del reperimento di adeguate soluzioni, tenendo conto delle istanze degli operatori del settore.

Riteniamo che i piani industriali delle aziende, al momento, vadano, invece, in tutta altra direzione, prevedendo tagli al personale, che sicuramente non ci trovano d’accordo. Precisiamo, però, che resta valida, per noi, la finalità sociale e concettuale del biglietto Unico”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore