MIULI SEMPRE PIÙ ABBANDONATA DALLA POLITICA

Redazione

MARIGLIANO - Il giorno 11 ottobre 2008 alle ore 18:00, nella parrocchia di Miuli si è tenuta l'ennesima assemblea pubblica promossa dal Comitato Cittadino Selve di Miuli. Ad essa sono stati invitati tutti gli uomini politici che vivono nella frazione. Alcuni non si sono presentati, come il consigliere provinciale Carmine Barbato, qualcun altro ha comunicato di avere altri impegni, come il presidente del Consiglio Comunale Luigi Terracciano. Presenti gli altri , l'on. Sorrentino, il vicesindaco Sebastiano Sorrentino, il sindaco Felice Esposito Corcione e il capogruppo del PD Vincenzo Esposito, tutti a ribadire che "si deve fare", "ma quando"? si chiede il presidente del Comitato Tufano Liberato.

In queste poche parole emerge tutta la delusione del dopo Convegno "da cui sono emerse solo altre chiacchiere". In un incontro avuto con Marigliano.net i vertici del Comitato, Il presidente Liberato Tufano, il vicepresidente Mario Stabile e il consigliere Sebastiano Ardolino hanno espresso tutto il loro disappunto per la politica mariglianese.

Comincia il presidente Liberato Tufano:" Il Comitato si batte da anni per la riqualificazione di Miuli ( e di tutte le periferie). La problematica maggiore riguarda le fogne. Ci sono intere Masserie nel territorio Mariglianese che se piove per più di 30 minuti diventano irraggiungibili; e le persone sono costrette a non uscire da casa. Gli allagamenti che si verificano creano problemi anche all'accesso di ambulanze. Più volte il Comitato che rappresento ha organizzato convegni per far sentire la voce del popolo di Miuli, addirittura nell'aprile scorso fu celebrato un Consiglio Comunale proprio nella chiesa di Miuli , dove furono fatte, come al solito, numerose promesse… ovviamente mai mantenute".

Incalza il vicepresidente Mario Stabile: "Per non parlare della costruzione della piazzetta - parcheggio sempre per la chiesa di Miuli. E qui il caso è ancora più clamoroso perché i soldi per tale piazzetta sono già stati stanziati … ma stiamo ancora aspettando. Inoltre, cosa si è fatto per Via Somma - Via Marigliano? Quello è un tratto di strada dove per l'alta velocità sono morti un numero impressionante di persone, e gli incidenti sono quasi all'ordine del giorno, ma nonostante ciò non si è fatto praticamente nulla".

Interviene il consigliere Sebastiano Ardolino: "Vogliamo parlare della cisterna di Masseria Verduzio? Questa è un'altra battaglia del Comitato, il quale, però, si aspettava oltre alla rimozione la completa bonifica della ex discarica. Ma pare che a Marigliano la parola "Bonifica" sia utilizzata solo per riempirsi la bocca . Abbiamo poi chiesto da tempo una corretta e precisa segnaletica stradale che indicasse correttamente le varie Masserie presenti in zona, neanche a parlarne: ci sono stati regalati "una specie di alberi di Natale" sotto forma di cartelli stradali dove non si capisce praticamente nulla" .

Conclude il presidente Tufano:" Voglio solo ribadire ai miei concittadini che il territorio di Miuli, il nostro territorio, è rappresentato da un consigliere regionale, da un consigliere provinciale, da un assessore con delega a vicesindaco e periferie, un presidente del Consiglio Comunale e tre consiglieri comunali. Nonostante questa folta rappresentanza nulla si muove e nessuno si interessa del degrado in cui versa la nostra zona, dove questi stessi illustri rappresentanti risiedono!".

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore