ASL NAPOLI 4 ED ETICA

Redazione

NAPOLI - L’ASL Napoli 4, rappresentata dalle persone Ill.me del Direttore Generale Dott.ssa Angela Ruggiero, del Direttore Sanitario Dott. Franklin Picker e del Direttore Amministrativo Dott. Roberto Aponte, molto sensibili al tema della ricerca clinica e attenti all’applicazione dei principi che tutelano la dignità umana, ha realizzato attraverso il Comitato Etico Aziendale un corso di aggiornamento ECM accreditato per la figura di medico. Il corso, intitolato La Sperimentazione Clinica dei Farmaci in Medicina Generale e in Pediatria, si terrà presso il Miglio d’Oro Park Hotel sito in Corso Resina, 296 – Ercolano (Na) il 28-29-30 ottobre 2008 e sarà inaugurato dal Direttore Generale con il saluto dell’Assessore alla Sanità Regione Campania, On. Dott. Angelo Montemarano, del Dirigente Settore Farmaceutico Regione Campania, Dott.ssa Margherita de Florio, del Preside della Seconda Università degli Studi di Napoli, Prof. Giovanni Del Rio.

La sperimentazione clinica risulta di notevole interesse sia per la rilevanza della patologia che per l’intervento terapeutico. Poichè la diagnosi e la cura di molte patologie, nonché la valutazione dell’ efficacia e sicurezza dei farmaci, avviene in ambito extra- ospedaliero, attraverso l’assistenza territoriale effettuata dai Medici di Medicina Generale e dai Pediatri di Libera Scelta, spesso sorge la necessità di fare sperimentazione per determinati farmaci, da cui deriva inevitabile la formazione specifica di tali professionalità.

Questo corso, spiegano il Responsabile Scientifico, Dott.ssa Maria Rosaria Romano, Coordinatore Responsabile del Comitato Etico e il Presidente, Prof. Domenico Lombardi, indica la necessità di aderire agli obiettivi del Ministero della Salute di controllare la sperimentazione clinica in Medicina Generale e in Pediatria di Libera Scelta e alle politiche del Piano Sanitario Nazionale e del Piano Sanitario Regionale per quanto riguarda la professionalità degli operatori nonchè di migliorare la qualità assistenziale attraverso l’acquisizione di nozioni di farmaco-epidemiologia, farmacovigilanza, bioetica e consenso informato. Tra gli obiettivi specifici del Corso: aggiornare il Registro dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta sperimentatori, istituito nella ASL Na4 come da normativa vigente e sensibilizzare alle fondamentali dinamiche intrapsichiche, relazionali e sociali onde migliorare il rapporto tra medico e paziente.

Il metodo di insegnamento utilizzato in questo evento formativo è dato da una serie di relazioni su tema preordinato e dal confronto/dibattito tra pubblico ed esperti guidato da un conduttore e prevede una lettura magistrale sulla Ricerca Indipendente tenuta dal Prof. Francesco Rossi, Magnifico Rettore della Seconda Università degli Studi di Napoli. L’evento ha come promotori la Solvay Pharma, l’ABOCA e la FIMP e come segreteria organizzativa l’agenzia Fortouring Service s.a.s.

La sensibilità dei Vertici Aziendali ai temi della sperimentazione clinica è evidenziata anche dalla partecipazione alla Conferenza Internazionale HEPS 2008 - Healthcare Systems Ergonomics and Patient Safety, organizzata dal Parlamento e dal Consiglio Europeo con il supporto del Ministero della Salute italiano e francese a Strasburgo lo scorso giugno 2008. A tale Conferenza erano presenti, quali relatori, la Dott.ssa Maria Rosaria Romano e il Prof. Antonello Crisci della Seconda Università di Napoli, medico legale e membro del Comitato Etico Aziendale. Nella relazione dal titolo Ergonomics and Ethics: synergy of action in the protection of the dignity and the rights of the man. The experience of the Ethical Committee of the ASL Naples 4, tenuta nell’ambito della Sessione Principale Organizational Culture and Patient Safety, la Dott.ssa Romano ha sottolineato il fine comune dell’Ergonomia e dell’ Etica che mirano, entrambe, a migliorare la qualità delle condizioni di vita dell’uomo sia esso lavoratore o paziente, tendendo alla soddisfazione del lavoratore/utente.

Il Prof. Crisci ha presentato un poster dal titolo The role of the forensic medicine in the risk management, in cui si rileva che, ogni qual volta un paziente riscontra un danno dall’atto sanitario, si verifica il fallimento non solo della singola prestazione, ma dell’intero sistema che viene meno alla sua missione. La prevenzione degli eventi indesiderati trova nel “Risk Management” uno degli strumenti più efficaci, ancorché esso sia stato caratterizzato soprattutto da un’impostazione difensiva, finalizzata a ridurre la frequenza degli incidenti professionali e dei danni ai pazienti, le possibili rivendicazioni e i costi che ne derivano.

Compito fondamentale del Comitato Etico è ragionare non solo in termini di progresso scientifico e/o sociale, ma anche in termini di eventuali danni, esaminando qualunque possibilità di rischio per la sicurezza personale, la privacy e la dignità umana.

Il Comitato Etico della ASL NA4, ricostituito ai sensi della normativa vigente, opera, infatti, valutando la scientificità e fattibilità in termini legali e umanistici delle proposte di sperimentazione clinica dei farmaci, svolgendo, al contempo, funzione formativa e consultiva di chiunque lo richieda in relazione a questioni etiche connesse con le attività scientifiche e assistenziali, allo scopo di proteggere e promuovere i valori della persona umana.
A.C.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore