EBOLI: ARRESTATO UN MARIGLIANESE PER TRUFFA

Redazione

Era tutto falso: il documento di identità, la busta paga, la polizza assicurativa. Così due napoletani avevano truffato prima un istituto di credito nazionale, ottenendo un cospicuo finanziamento, poi un concessionario auto di Eboli, nella piana del Sele, e infine un ignaro cittadino a cui è stata sottratta, a sua insaputa, l'identità.

Arrestati in flagranza dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Salerno, G.M., di 36 anni, e G.M., di 34 anni, originari, rispettivamente, di Marigliano e Castello di Cisterna, comuni dell'hinterland napoletano. I due avevano appena ritirato, presso una concessionaria plurimarche di Eboli, in provincia di Salerno, una Mercedes classe C acquistata con un finanziamento erogato da un istituto di credito nazionale, su esibizione di un falso documento d'identità e una busta paga fasulla, con gli estremi anagrafici di una persona realmente esistente ma del tutto estranea ai fatti.

I finanzieri hanno, poi, scoperto che la Mercedes era coperta con una polizza assicurativa, ancora una volta, del tutto falsa. Ai due truffatori, incappati nell'operazione delle fiamme gialle, è stata inoltre sequestrata l'Audi A3 utilizzata nei loro spostamenti. Le indagini proseguono per scoprire la reale portata del business e per scongiurare, come spesso accade, che soggetti che inconsapevolmente subiscono un vero e proprio furto d'identità, si trovino ad essere chiamati da istituti di credito e società finanziarie a pagare rate per finanziamenti in realtà mai richiesti.
APCOM

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore