CAMPANI? UN POPOLO COLMO D'AMORE

Redazione

"Cittadini campani, per aiutare il governo a risolvere la questione rifiuti tossici, chiedono di poter stoccare una parte dei veleni nel giardino di casa propria"
Campani popolo egoista? Non proprio. Chi crede che i campani siano un popolo poco solidale perché ostacola il percorso indicato dal Sig. De Gennaro dovrà ricredersi. Chi è convinto che il campano, non volendo egoisticamente e stupidamente far aprire discariche da milioni di tonnellate a pochi metri dalla vita dei loro figli, sia un popolo rozzo e incosciente, dovrà ricredersi.

Chi, giustamente, nega che in alcune zone della Campania ci sia un Olocausto silenzioso dovuto alle sostanze chimiche e nucleari sparpagliate nelle campagne e si incazza perché qualche migliaio di persone incivili e incompetenti in materia sanitaria denunciano la sofferenza e la morte dei propri cari, dovrà scazzarsi.

Il nesso di causalità tra i rifiuti tossici e le malattie è chiaramente, e giustamente, negato nonostante alcune trascurabili evidenze. I dati che giustamente ci vengono forniti spazzano tutti i dubbi, anche i dubbi di chi vive e lavora le campagne a stretto contatto con cumuli di amianto. Alla domanda "Che ripercussioni hanno i rifiuti tossici (2550 siti ufficialmente censiti + tutti gli altri nascosti) sulla salute umana" lo Stato, e chi per lui parla, risponde "Nessuna. Non esiste nessun nesso tra rifiuti tossici e tumori".

Bene, ora non solo siamo tutti più tranquilli, ma una volta per tutte vogliamo dimostrare all'Italia e al mondo intero che noi siamo un popolo colmo d'amore verso il prossimo. Un gruppo di cittadini di Nola, Acerra e Marigliano, mossi da uno slancio d'amore, sono arrivati alla giusta conclusione che se i rifiuti tossici, che ufficialmente sono censiti e sono stati mostrati a tutto il mondo, non fanno male, il problema del loro smaltimento è praticamente risolto.

Infatti ,stando alla realtà dei fatti, ovvero verificato che i rifiuti tossici da anni sono sempre allo stesso posto, il più delle volte sversati in modo antiestetico nelle tante campagne napoletane e, letto le relazioni tecnico- scientifiche sulla innocuità degli stessi, questo gruppo di amorevoli cittadini, toccati nell'orgoglio, hanno dato la loro massima disponibilità allo Stato italiano e alle ditte italiane ed estere produttrici di innocue sostanze chimiche e radioattive affinché una parte di queste sostanze possa essere stoccata, nel modo meno antiestetico possibile, nel giardino di casa propria.

Ora, Mondo, prova a dire che siamo un popolo a cazzi nostri.

Gruppo Cittadini Tossicosolidali

E su E-Bay c'è chi affitta-terreno-x-stoccaggio-rifiuti-graditi-tossici

Discuti l'Argomento sul Blog

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Napoli Club Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250