LA SAGRA DI PONTECITRA

Redazione

Da un iniziativa dell'estate del 2002, in occasione della festività del Sacro Cuore ritorna la Sagra della "pennetta all'arrabbiata", l'evento più importante del calendario delle iniziative parrocchiali, è ormai giunta alla sua 6ª edizione.

L'esperienza della nostra parrocchia si adegua appieno al significato che la "sagra" ha sempre avuto fin dall'antichità: quello di momento sacro e di comunione tra uomini. Per tutti coloro che partecipano all'organizzazione di questo evento, è un periodo di grande fermento.

Si effettua la questua, si scelgono i cibi, si reclutano le persone, si assegnano i ruoli, si costruiscono stand e panche, il tutto in un clima di gioia e collaborazione. Ognuno cerca nel suo piccolo di contribuire, conscio dell'importanza che anche l'ultimo anello gioca nella forza della catena.

E al termine dei festeggiamenti tutti sono stanchi ma contenti, ripagati dal successo di un evento che è soprattutto un simbolo della volontà di trasmettere al di fuori del quartiere, il lato buono di Pontecitra.

Sarà meravigliosamente spiazzante per il passante ignaro, scoprire che per una volta l'affollamento non è rissa, i colpi non sono spari, le grida non sono di dolore, le luci colorate non sono quelle della sirena. La nostra sagra ha il compito di rompere il pregiudizio sia nei confronti di chi lo alimenta, sia nei confronti di chi non riesce a vedere aldilà di esso.

Non si può non citare l'impegno del nostro parroco, dell'intera comunità Parrocchiale e quello degli esercizi commerciali del centro che contribuiscono materialmente alla realizzazione della Sagra.

Senza dimenticare che la partecipazione festosa è di anno in anno più sostanziosa del pubblico, che ha rappresentato una motivazione in più per riproporre di anno in anno una festa che si vuole imporre come una tradizione, un'eredità per le generazioni future. Con la speranza che quest'esperienza si protragga e migliori nel tempo, auguro a tutti buona Sagra!

Peppe Lombardi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore