MARIGLIANO: UNA CITTÀ COLLUSA

Redazione

Riceviamo e pubblichiamo

Con questa lettera vorrei ridestare negli animi dei cittadini mariglianesi, il senso dello Stato e della giustizia, facendo capire che l'omertà, nei confronti di talune organizzazione criminali non incita altro che alla sottomissione totale della propria coscienza e dell'avvenire dei propri figli.

Nel 2005 è vero siamo dovuti andar via, ma anche e soprattutto perchè non abbiamo trovato sostegno morale che quello che avevavmo fatto era giusto per noi e per gli altri.

Ma invece abbiamo trovato volti scuri, saluti tagliati e poi man mano siamo rimasti soli, soli col poco aiuto dei carabinieri che operano brillantemente con tenacia ed abnegazione facendo molto più che il loro dovere.

Ma l'appunto piu grave va all'amministrazione locale,e ad alcuni uffci della stessa che praticamente hanno cominciato una campagna ostracista contro di noi: non abbiamo mai visto o sentito una persona delle Istituzioni locali che ci abbia sorretto o minimamente voluto sentirci o vedere.

Allora a voi trarre le conclusioni giuste od errate ma che siano le ultime. Non ritorneremo, ma certo non per paura, ma solo perchè ci avete tolto il sorriso e la voglia di fare qualcosa in un piccolo paese che noi credevamo pulito. ADDIO!

umberto*****@libero.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore