FURTO ALLA PROFUMERIA SENA

Redazione

Furto a danno di un’attività commerciale del territorio. I ladri sono entrati in azione alle prime luci dell’alba di ieri. Erano, infatti, all’incirca le 6 del mattino, quando i malviventi si sono recati al Corso Umberto I ed hanno cominciato ad operare. Hanno tolto i cilindretti che mantenevano la serranda della profumeria “Sena” recentemente riaperta dopo essere stata assoggettata a interventi di rinnovo dei locali. Hanno sollevato senza difficoltà le saracinesche. Sono penetrati all’interno dell’attività.

Hanno cominciato a raccogliere, in cinque grosse cassette del tipo utilizzato per contenere pomodori, profumi e cosmetici vari. I ladri hanno prodotto danni per venticinquemila euro. Ad accorgersi del furto sono stati poche ore dopo i titolari della profumeria che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

Dopo aver effettuato un sopralluogo all’interno del negozio alla ricerca di utili indizi, sono stati i militari dell’Arma della Compagnia di Castello di Cisterna agli ordini del tenente Marco Livio Nasponi ad avviare le indagini finalizzate al recupero della refurtiva e all’identificazione degli autori del furto. Gli accertamenti degli uomini della Benemerita hanno prodotto immediatamente frutti.

I carabinieri sono riusciti, infatti, a risalire in pochissimo tempo al proprietario di una vettura utilizzata per il trasporto della merce rubata. I militari dell’Arma della Compagnia di Castello di Cisterna hanno tratto in arresto per il furto alla nota profumeria cittadina due uomini.

Le manette sono scattate ai polsi di Massimiliano Foggia di 36 anni e di Luciano Scala di quarantaquattro anni, entrambi residenti nel quartiere di Forcella a Napoli.I due uomini, dopo l’espletamento delle formalità burocratiche di rito presso la caserma “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Castello di Cisterna e su disposizione della competente autorità giudiziaria, sono stato associati alla casa circondariale di Poggioreale.

Contestualmente all’arresto dei due uomini, i carabinieri sono pervenuti al recupero di quasi metà della refurtiva che è stata riconsegnata alla profumeria. Pare che ad agire siano state, però, in totale cinque persone. Altri tre soggetti sarebbero, dunque, ricercati dagli uomini della Benemerita.

Loredana Monda

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore